• Home / CITTA / Tripodi: “Sulle pensioni un disastro!”

    Tripodi: “Sulle pensioni un disastro!”

    In merito alla riforma pensionistica, dal segretario regionale del Pdci riceviamo e pubblichiamo 

    L’accordo Governo Sindacati sullo scalone pensionistico ha partorito una controriforma della previdenza che è addirittura peggiore del provvedimento varato da Maroni.
    In realtà, lo scalone viene diluito in tre scalini, nel periodo gennaio 2008-gennaio 2111,  e poi  si và anche oltre fino a raggiungere i 62 anni di età per avere diritto alla pensione, riducendo fortemente i margini di scelta dei lavoratori. 
    Inoltre, la revisione dei coefficienti e le finestre obbligatorie anche per le pensioni di vecchiaia e per le donne rappresentano un ulteriore aggravamento in termini negativi di questa intesa. 
    E’ un accordo che sancisce la vittoria dei poteri forti e accentua la spinta rigorista che guarda solo alle questioni di contabilità finanziaria e di bilancio, senza tenere in alcun conto gli aspetti e le conseguenze sociali che il provvedimento così restrittivo determina sulla pelle dei lavoratori e delle fasce più deboli della popolazione.
    Ha fatto bene, quindi, il Segretario Nazionale del PdCI Oliviero Diliberto insieme alla segreteria nazionale del partito a dire un chiaro e forte no ad un accordo che rappresenta un pesante arretramento con un conseguente stravolgimento anche del programma di governo concordato dall’unione prima delle elezioni politiche del 2006.
    Adesso nel ribadire con fermezza la nostra contrarietà occorre agire con forza in parlamento e nel paese per costruire una vasta mobilitazione dei lavoratori e dei giovani  che punti a ottenere un cambiamento profondo di un accordo che se dovesse essere mantenuto in questi termini provocherà solamente la crescita del dissenso e del malcontento popolare nei confronti del governo di centrosinistra e determinerà la necessità di portare avanti con coerenza un impegno conseguente per difendere e dare voce alle ragioni di chi ha scelto di stare a sinistra
    .