• Home / CITTA / Sequestro Gdf: nel mirino smaltimento rifiuti

    Sequestro Gdf: nel mirino smaltimento rifiuti

    La Guardia di Finanza ha sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di cinque milioni di euro a sei persone collegate alla cosca Libri della 'ndrangheta che avrebbero avuto il controllo, secondo quanto e' emerso dalle indagini, del settore dello smaltimento dei rifiuti in alcuni comuni della provincia di Reggio Calabria e di Cosenza. Il gruppo criminale reggino aveva ottenuto appalti per lo smaltimento dei rifiuti, secondo quanto ha riferito il Comando provinciale di Reggio Calabria della Guardia di finanza, nei comuni di Fiumara e Gioia Tauro, nel reggino, e ad Aiello Calabro, nel cosentino. Sono state sequestrate, complessivamente, tre societa', beni immobili, tra cui terreni ed edifici, ed alcuni conti correnti bancari. Il sequestro dei beni e' stato disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Dda. L'iniziativa, hanno spiegato gli investigatori, rappresenta il seguito di un'operazione fatta sempre dalla Guardia di finanza nel marzo del 2006 che aveva portato all'arresto di alcuni affiliati delle cosche Alampi e Siclari, collegate a quella dei Libri. (ANSA)