• Home / CITTA / Lidi: dopo il blitz di “Legambiente” arrivano le polemiche

    Lidi: dopo il blitz di “Legambiente” arrivano le polemiche

    Il "blitz" di Legambiente, posto in essere – a scopo dimostrativo ma non troppo- sul litorale reggino si porta dietro una prevedibile scia di polemiche.

    In buona sostanza Legambiente, con in testa Lidia Liotta, ha richiamato l'attenzione delle autorità competenti – Comune di Reggio in primis, ma non solo- con riferimento al rispetto delle normative previste per l'accesso alle spiagge. Nel mirino, in particolare, i famosi 5 metri di bagnasciuga che devono restare liberi ex lege e che invece, secondo Legambiente, troppo spesso si riducono ad una striscia di pochi centimetri.

    Legambiente ha – inoltre- chiesto controlli che accertino la reale rispondenza tra autorizzazioni concesse ed aree realmente occupate dai lidi