• Home / CITTA / De Magistris a Radio Radicale: “Malaffare su finanziamenti pubblici va oltre i confini regionali”

    De Magistris a Radio Radicale: “Malaffare su finanziamenti pubblici va oltre i confini regionali”

    "Sulla gestione dei finanziamenti pubblici, abbiamo a che fare con organizzazioni criminali che non si fermano certo ai confini regionali: abbiamo trovato dei punti di contatto saldissimi con Roma, Bruxelles e altre parti del territorio nazionale. Ritengo che cio' che accade in Calabria e in Lucania verosimilmente accade anche altrove. Soprattutto nelle cosiddette regioni "Obbiettivo 1" dell'Unione Europea dove arriva il piu' grande flusso di finanziamenti europei e solo per la Calabria lo stanziamento 2007-2013 e' di otto miliardi e mezzo di euro: senza contare tutti gli altri rivoli di denaro pubblico". E' quanto affermato dal sostituto procuratore di Catanzaro Luigi De Magistris in un'intervista a Radio Radicale in merito all'inchiesta ''Why Not'' e questione morale toghe. "Da sempre, da quando sono in magistratura- ha affermato il pm in merito a quest'ultimo temaho pensato che la questione morale dovrebbe essere un punto fermo. La Magistratura non puo' avere momenti di appannamento, non puo' avere momenti di sonnolenza di fronte ai fatti di illegalita' e deve essere un punto di riferimento saldo e soprattutto, trasparente e che possa garantire la corretta applicazione dell'art 3 della costituzione, ovvero: che la legge e' uguale per tutti''. ''Ritengo -ha proseguito il pm De Magistris- che in questi anni una parte della magistratura in questi anni si e' anche un po' distratta. Io ho denunciato piu' volte queste cose e adesso -pubblicamente – e' venuto probabilmente pure il momento di rendere onore in modo pieno all'articolo 21 della costituzione anche da parte della magistratura. Dal momento in cui uno come me ed anche altri colleghi, a fronte di un isolamento in Calabria, si e' rivolto ad un numero considerevoli di sedi istituzionali nella speranza di avere in qualche modo una tutela, devo registrare che sostanzialmente le persone che si sono molto esposte in questi anni sono rimaste sole: ancor piu' grave e' che sono state contrastate" (Adnkronos)