• Home / CITTA / Arresti Reggio, i reati contestati

    Arresti Reggio, i reati contestati

    Secondo quanto contenuto in uin comunicato stampa diffuso dalla suadra mobile di Reggio Calabria, tra i destinatari dei 15 provvedimenti custodiali eseguiti stamane, figurano  "vertici ed affiliati della cosca Libri di Reggio Calabria, tra i quali Pasquale Libri, fratello del defunto "Mico" e ritenuto capo dell'organizzazione criminale".

    L'accusa riguarda i reati di associazione mafiosa, omicidi, estorsioni e controllo del territorio e delle attività produttive ed economiche attraverso la gestione ed il controllo di concessioni, autorizzazioni, appalti e servizi pubblici.

    Massimo Labate è stato tratto in arresto con l'accusa di concorso esterno in asscoiazione mafiosa "per avere, nelle veste di consigliere comunale presso il Comune di Reggio Calabria, contribuito a rafforzare la cosca"