• Home / CITTA / “Why not”, sono migliaia i documenti da esaminare

    “Why not”, sono migliaia i documenti da esaminare

    Migliaia di documenti, apparecchiature informatiche, agende telefoniche, telefoni cellulari: e' l' enorme quantitativo di materiale sequestrato ieri dai carabinieri nel corso delle perquisizioni disposte dal sostituto procuratore di Catanzaro, Luigi De Magistris, nell' ambito dell' inchiesta sul presunto comitato d' affari che avrebbe compiuto una serie di truffe utilizzando illecitamente finanziamenti comunitari, statali e regionali. De Magistris ha avviato l' esame del materiale, nel quale sarebbero innumerevoli gli spunti per il prosieguo dell' inchiesta. All' attenzione del magistrato sono anche i contenuti delle migliaia di intercettazioni telefoniche ed ambientali effettuate nel corso delle indagini. Nei prossimi giorni, tra l' altro, potrebbe essere risentita la teste chiave dell' inchiesta, Caterina Merante, gia' collaboratrice di Antonio Saladino, ex presidente della Compagnia delle opere della Calabria. E' stata Caterina Merante a svelare la fitta rete di conoscenze che avrebbe consentito a Saladino, gia' indagato nell' inchiesta Poseidone, connessa a quella che ha portato alle perquisizioni di ieri, di realizzare una serie di affari che avrebbero avuto al centro appalti gestiti dalla Regione Calabria in vari settori. (ANSA).