• Home / CITTA / “Why not”, Pirillo non ci sta: “Nessuna rilevanza penale”

    “Why not”, Pirillo non ci sta: “Nessuna rilevanza penale”

    ''Ho avuto modo di leggere le motivazioni contenute nel decreto di perquisizione che mi e' stato notificato stamattina, le quali, apparentemente corpose, riguardano la mia persona solo in minima parte, e per riferimenti del tutto errati ovvero privi di qualsivoglia rilevanza penale''. E' quanto afferma l' assessore all' Agricoltura della Regione Calabria in relazione alla perquisizione disposta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro. ''Infatti, leggo di una testimonianza – prosegue Pirillo – nella quale si sostiene che una societa' denominata 'Persone', che farebbe parte del Gruppo aziendale gestito dal sig. Saladino, sarebbe 'riconducibile' a mio figlio: la verita' e' che ne' mio figlio, ne' io, ne' altri miei stretti familiari abbiamo avuto rapporti con questa societa', della quale disconosciamo perfino l' esistenza. Ancora, il teste ha riferito che i miei rapporti con il sig. Saladino sarebbero molto stretti, al punto che quest' ultimo avrebbe assunto il mio, cito testualmente dal decreto notificatomi, 'genero Graziano Di Natale'''. ''In realta' l' avv. Graziano Di Natale, che e' il fidanzato di mia figlia, – sostiene ancora l' assessore Pirillo – ha un mero rapporto di consulenza, che scade il prossimo 30 giugno, con la societa' Need: mi sfugge quale possa essere la rilevanza penale di tale circostanza. Leggo, inoltre, che rispetto alla gestione del personale delle societa' del Saladino avrei addirittura litigato con la sua segretaria, per difendere i diritti acquisiti dei lavoratori. Ecco: questa e' una circostanza che confermo; confermo e rivendico a mio merito''. ''Aggiungo, infine, – sostiene ancora l' assessore regionale – che nello stesso decreto viene riportato uno stralcio di intercettazione telefonica dal quale si coglie la mia ferma presa di posizione nei riguardi di un dirigente dell' Assessorato, il quale intendeva condizionare il regolare iter burocratico di una pratica all' assunzione della propria figlia: anche qui non puo' che cogliersi la smentita di eventuali mie finalita' illecite. Questo e' quanto. Naturalmente sono certo che, all' esito della serena e corretta valutazione dei fatti in argomento, verra' confermata l' assoluta mancanza di addebiti a mio carico''. (ANSA)