• Home / CITTA / “Why not”, Bova: “Falsità su stipendi collaboratori”

    “Why not”, Bova: “Falsità su stipendi collaboratori”

    "Non risponde al vero, al contrario di quanto sostiene la signora Daniela Marsili, ex collaboratrice dell'on. Antonio Acri, che i componenti delle strutture speciali dei consiglieri regionali, tranne quelli degli onorevoli Lo Moro, Chiarella e Magaro', versino forzosamente una parte delle loro indennita' ai consiglieri stessi". Lo afferma, in una nota diffusa dal suo portavoce, il presidente del consiglio regionale, Giuseppe Bova, che per domani ha convocato i capigruppo consiliari. "Per quanto riguarda i componenti della struttura del Presidente del Consiglio regionale e del consigliere Bova, nessuno, ne' forzosamente, ne' volontariamente, ha mai versato – si legge nella nota – un solo centesimo di euro, ne' ad alcuno e' mai stato chiesto di farlo. Non ho dunque alternativa alcuna a querelare la signora Daniela Marsili, per il tenore e il merito delle affermazioni del tutto false, calunniose e gravemente lesive della mia dignita' come persona, come consigliere regionale e come Presidente del Consiglio. Al contempo non ritengo in alcun modo di essere un'eccezione. E' mia convinzione che tale codice di comportamento riguardi l'insieme dei consiglieri regionali. Sarebbe davvero grave se cosi' non fosse. A questo fine – spiega – ho convocato per domani una riunione dell'Ufficio di Presidenza prima, e successivamente la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi e delle Commissioni consiliari, per decidere le ulteriori iniziative concrete ed immediate da intraprendere". (AGI)