• Home / CITTA / “Why not”, anche Frattini verso vie legali

    “Why not”, anche Frattini verso vie legali

    ''Davanti alla diffusione di notizie che discreditano l'immagine dell'Osservatorio del Mediterraneo e la correttezza del suo bilancio, stiamo valutando se esistono i presupposti per adire alle vie legali''. E' quanto ha affermato Antonio Bettanini, portavoce di Franco Frattini, vicepresidente della Commissione Ue, in riferimento all'inchiesta della magistratura di Catanzaro sul Comitato d'affari. In particolare, nel decreto di perquisizione emesso dal sostituto procuratore di Catanzaro Luigi De Magistris, si legge che ''le indagini effettuate dalla Procura della Repubblica di Catanzaro hanno fatto emergere anche che, per offrire un apparente schermo di legalita' ed anche per consolidare i rapporti, di tipo pure massonico, tra i soggetti, venivano costituite associazioni e fondazioni operanti soprattutto all' estero''. ''E' questo il caso – aggiunge De Magistris – dell' Osservatorio del Mediterreneo in cui si e' ricostruito un solido legame tra Fabio Schettini e l' ex ministro Frattini, attuale commissario europeo a Bruxelles, ed in cui e' confluito denaro illecito nella disponibilita' dello stesso Schettini, persona incaricata di raccogliere denaro per conto di Forza Italia''. (ANSA).