• Home / CITTA / L’urlo di Maria Grazia Laganà:”Sempre in prima linea!”

    L’urlo di Maria Grazia Laganà:”Sempre in prima linea!”

    ''E' un gesto da vigliacchi, di qualcuno che con questo stillicidio tenta di piegarmi psicologicamente, ma dopo un primo momento nel quale uno si sente disorientato, sono sempre piu' determinata ad andare avanti''. Cosi' Maria Grazia Lagana', deputato dell' Ulivo e vedova del vice presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Fortugno, ucciso a Locri il 16 ottobre del 2005, ha commentato la lettera contenente minacce di morte ricevuta stamani, la quarta in due mesi. ''Comincio – ha detto la parlamentare – ad avere un attimo di paura per l' incolumita' non solo mia, ma anche di chi mi accompagna, ma sono determinata ad andare avanti''. ''Lasciare la Calabria? Non e' un problema di stare qui o altrove – ha proseguito Maria Grazia Lagana' – Se vogliono fare una cosa la fanno ovunque. Lasciare la Calabria sarebbe in parte cedere, non stare piu' in prima linea ed andare in retroguardia e quindi darla vinta a chi vuole questo. Non e' un atto di coraggio, non e' una sfida, e' solo una scelta di vita. Quello che chiedo e' che si vada avanti e che questa storia finisca con la verità''.(ANSA)