• Home / CITTA / Loiero: “Per A3 chiedere stato di emergenza”

    Loiero: “Per A3 chiedere stato di emergenza”

    ''Non puo' durare 4 anni la paralisi delle comunicazioni tra Calabria, Sicilia ed il resto d' Italia, a causa dei lavori di ammodernamento dell' autostrada Salerno-Reggio Calabria, che l' Anas avviera' tra pochi mesi. Per questo occorre che venga richiesto lo stato di emergenza nazionale per la viabilita' in tutta l' area interessata dalle opere autostradali che arriva fino ed oltre lo Stretto di Messina''. E' la richiesta avanzata dal presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero al ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, nel corso di una riunione sul tema della ''sicurezza nella navigazione nello Stretto di Messina'', alla presenza dei prefetti delle province di Reggio Calabria e Messina, dei rappresentanti degli Enti Locali, dei rettori delle due Universita' e delle autorita' delle Capitanerie di porto. ''La gravita' del problema, che coinvolgera' cittadini, turisti ed imprese locali, nazionali ed internazionali – ha aggiunto Loiero – non e' avvertito, perche' quando si parla delle emergenze del Sud il Paese si disinteressa''. Il ministro Bianchi, e' scritto in un comunicato dell' Ufficio stampa della Giunta regionale, ''ha accolto la proposta, a cui si sono associati anche tutti gli altri presenti, che portera' all' attenzione del Governo, con la richiesta di convocazione immediata del 'Tavolo Calabria', organismo di concertazione gia' funzionante presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri''. Il prefetto di Reggio, Luigi De Sena ha annunciato che entro dieci giorni presentera' il piano di emergenza con le previsioni sulle ricadute per la sicurezza relativi ai lavori che saranno fatti su circa 60 chilometri dell' A3. ''La media di circolazione – ha detto de Sena – nel tratto Bagnara-Scilla, e' di circa 25.000 auto ogni giorno, che raddoppiano nel periodo estivo''. (ANSA).