• Home / CITTA / Un libro sui retroscena del delitto Fortugno

    Un libro sui retroscena del delitto Fortugno

    Enrico Fierro, 'Ammazzati l'onorevole', un libro che la Baldini Castoldi & Dalai mandera' in libreria a fine mese e che indaga tutti i retroscena di un vero e proprio omicidio politico, quello di Francesco Fortugno, che ha riportato alla ribalta il caso Calabria. Fierro ricostruisce la recente storia della 'ndrangheta, la piu' potente organizzazione criminale presente nel nostro paese, partendo dal 16 ottobre 2005, quando in una delle tre regioni italiane martoriate dalla criminalita' organizzata veniva ucciso un uomo politico, appunto Fortugno. Non si trattava di un uomo di potere; Fortugno era un medico alla sua seconda legislatura come consigliere regionale, rappresentante di quel ceto politico meridionale partorito dalla vecchia Democrazia Cristiana. Una persona tranquilla, che certo aveva gestito il suo pacchetto di voti come si fa ancora nel Sud. Qualche clientela, tante strette di mano, piccoli favori, ma tenendosi sempre lontano da quello che considerava il cancro della sua regione: la 'ndrangheta. Forse per questa sua lontananza Francesco Fortugno venne eliminato, ucciso davanti al seggio che partiti dell'Unione avevano organizzato nella sua Locri per le elezioni primarie. Quell'omicidio, il primo vero omicidio politico in Calabria, rimane ancora oggi un mistero. Chi diede davvero l'ordine di ammazzare l'onorevole? Le famiglie di Locri, i Cataldo e I Cordi', sapevano? E cosa e' cambiato da quel giorno nella politica calabrese? Partendo da questo episodio, il libro ricostruisce l'evoluzione della 'ndrangheta da mafia regionale a grande holding del crimine mondiale. Parlano magistrati, poliziotti, studiosi, pentiti. Una storia che e' insieme la tragedia della Calabria e dell'Italia tutta. Enrico Fierro e' attualmente inviato speciale del quotidiano L'Unita'. Ha scritto per Dossier Sud diretto da Joe Marrazzo, Avvenimenti, L Espresso, Epoca. (ANSA).