• Home / CITTA / Ai domiciliari da nonni che guardano Calabria in Tv: meglio il carcere

    Ai domiciliari da nonni che guardano Calabria in Tv: meglio il carcere

    Ha fatto in modo di farsi arrestare, annunciando con una telefonata ai carabinieri la sua evasione dagli arresti domiciliari, perche', come ha spiegato, non ce la faceva piu' a stare in casa con i nonni, aggiungendo che, fra l'altro, non poteva guardare in tv i suoi programmi preferiti.
    Cosi' un 25enne, residente sul Lago Maggiore, che deve rispondere di una rapina in farmacia, e' andato in cella a Varese. Secondo quanto si e' appreso, il giovane (italiano, con qualche problema di tossicodipendenza), era agli arresti domiciliari in casa dei nonni, nella zona del Lago Maggiore, perche' non aveva voluto rimanere coi genitori con in quali litigava spesso.
    Solo che, trascorse diverse settimane, avrebbe finito per non trovare piu' sopportabile nemmeno la convivenza con gli anziani nonni.
    ''La nonna – ha spiegato agli agenti – sta male in continuazione e col nonno non posso mai vedere in tv quello che mi piace, perche' lui guarda solo programmi sulla Calabria''.