• Home / CITTA / Reggio: zio e nipote arrestati per possesso di cocaina

    Reggio: zio e nipote arrestati per possesso di cocaina

    Due trafficanti messinesi sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria, perchè trovati in possesso di 350 grammi di cocaina purissima. I due, zio e nipote, Tommaso Giacobbe, 54enne, e Andrea Pispicia, 20enne, pregiudicati di Messina, durante uno dei controlli effettuati dai carabinieri nell'area di accesso agli imbarchi per la Sicilia, sono stati trovati in possesso della cocaina. I due al momento del fermo viaggiavano a bordi di un'autovettura Mercedes che alla richiesta di esibire i documenti, mostravano segni di insofferenza cominciando a balbettare. I segugi in divisa hanno capito subito che i due soggetti nascondevano qualcosa e, grazie al loro fiuto, a seguito di una perquisizione all'autovettura, riuscivano a trovare all'interno dell'abitacolo, ben nascosto sotto un tappetino, un panetto di cocaina ancora da tagliare. Gli occupanti dell'autovettura veniva inoltre trovati in possesso di circa 500 euro in contanti. Secondo gli investigatori, i due avevano pensato bene di andare nella Piana di Gioia Tauro per rifornirsi e portare un po' di 'neve' per imbiancare la Sicilia nel periodo natalizio. I due messinesi sono stati dichiarati in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e rinchiusi nel carcere di Reggio Calabria a disposizione della magistratura inquirente in attesa dell'udienza di convalida che dovra' celebrarsi nella mattinata di domani. La sostanza stupefacente, sottoposta a sequestro insieme all'autovettura ed alla somma di denaro, sarebbe stata destinata al mercato Messine ed avrebbe fruttato ai due trafficanti quasi 50.000 euro. (Adnkronos)