• Home / CITTA / Reggio: in consiglio comunale la sinistra abbandona l’aula

    Reggio: in consiglio comunale la sinistra abbandona l’aula

    Il consiglio comunale ha approvato nel corso dell’odierna seduta tutti i punti all’ordine del giorno, ratifiche relative a variazioni di bilancio e riconoscimento di debito fuori bilancio. Prima della relazione dell’assessore al bilancio Giuseppe Agliano ha preso la parola il consigliere Pellicanò (Margherita) il quale ha chiesto all’aula di rimandare gli atti di deliberazione all’apposita commissione, ma il consiglio ha respinto la proposta a maggioranza. Il centrosinistra è poi uscito dall’aula consiliare. Il consiglio comunale ha quindi approvato a maggioranza (contrario Bruno Ferraro) le ratifiche alle variazioni di bilancio ed il riconoscimento dei debiti fuori bilancio. L’aula consiliare ha successivamente poi approvato a maggioranza (astenuto Ferraro) un punto aggiuntivo dove si chiede alla rappresentanza parlamentare calabrese ed al governo nazionale di impegnarsi a rifinanziare il Decreto Reggio alla luce della bocciatura dell’emendamento presentato dal senatore Valentino. Il consiglio ha poi approvato altri punti aggiuntivi relativi a proposte di deliberazioni presentate dal consigliere Arillotta in cui il consiglio stesso rivolge un accorato appello al Presidente della Repubblica ed al Governo affinché si attivino per far si che tanti bambini bielorussi possano passare un Natale sereno presso le famiglie affidatarie reggine ed un altro punto in cui si chiede l’abrogazione da parte del consiglio regionale della norma attraverso la quale è stato ridotto il livello di sensibilità all’esterno degli atti assunti, in particolare delle deliberazioni e dei comunicati del Presidente e dell’Ufficio di Presidenza.
    Il consiglio ha infine approvato un ordine del giorno proposto dal consigliere Bruno Ferraro in cui su da mandato al Sindaco Scopelliti di attivarsi affinché possa essere ripristinato da parte dell’AST il servizio, attualmente sospeso, di disponibilità familiare per gli ammalati. (ROTO SAN GIORGIO)