• Home / CITTA / Delitto Fortugno, per Loiero 2 ore di interrogatorio

    Delitto Fortugno, per Loiero 2 ore di interrogatorio

    Il governatore della Calabria Agazio Loiero è stato interrogato questa mattina, a Reggio Calabria, dal procuratore capoAntonino Catanese, l'aggiunto Francesco Scuderi ed i sostituti Mario Andrigo e Marco Colamonaci, come persona informata sui fatti, nell'ambitodell'inchiesta sull'omicidio del vicepresidente del Consiglioregionale Francesco Fortugno. Il Governatore è giunto in Procura alle 9,50 ed è uscito circa 2 ore dopo. "Sono stato ascoltato per qualche ora – ha dichiarato ai giornalisti – sulle indagini relative al delitto Fortugno. Naturalmente tutti gli atti sono coperti da segreto istruttorio e non posso dirvi nulla".   Loiero ha fatto un accenno anche all'avviso di garanzia che lo ha colpito ieri mattina sulle vicende di Catanzaro: "Non posso dirvi nulla se non che mi riferivo a quello che l'espresso ha scritto e io non avevo sapuuto, non al giorno in cui avevo ricevuto l'avviso di garanzia". E sulla sua estraneità: "Non credo che potrei portare quasi a 'mo di sfida una cosa del genere quando devo essere interrogato il 15 di dicembre se non fossi certo delle mie cose".