• Home / CITTA / Scuola media e palestra a Cannavò

    Scuola media e palestra a Cannavò

    Sono stati appaltati i lavori relativi alla costruzione della scuola media e della palestra a Cannavò. Le due opere saranno realizzate utilizzando i fondi del Decreto Reggio. L’importo totale dei lavori ammonta a circa 2.450.000 euro, quelli a base d’asta a circa 1.695.000. L’opera è stata aggiudicata all’associazione temporanea d’impresa Genoese Multimedia con un ribasso del 23,424%. Si tratta di due opere particolarmente attese dagli abitanti del quartiere reggino. Questa parte di territorio comunale, così come le altre aree periferiche della città, è particolarmente attenzionata dall’amministrazione comunale. Cannavò, infatti, diventerà uno sondo importante per il traffico proveniente dalle numerose frazioni limitrofe, al termine della costruenda strada che collegherà le cosiddette “bretelle” del Calopinace allo stesso quartiere, lavori anch’essi compresi nel Decreto Reggio.
    “Continua l’opera della mia amministrazione e l’interesse verso le aree periferiche – ha sottolineato il Sindaco Giuseppe Scopelliti – Due nuovi cantieri, infatti, si aggiungono a quelli esistenti in città e per i quali, recentemente abbiamo ritenuto opportuno, con gli operatori dell’informazione, fare un sopralluogo per verificare da vicino lo stato d’avanzamento dei lavori. Per quanto concerne la scuola media e la palestra di Cannavò sottolineo che si tratta di due opere particolarmente attese dai residenti del quartiere e si aggiungono al rifacimento della locale parrocchia e delle strade. Sono interventi mirati, concreti, che rispondono pienamente al bisogno dei cittadini e superano le tante chiacchiere e promesse fatte da chi non è riuscito a realizzare nulla e tenta di denigrare il lavoro della mia amministrazione – ha inoltre dichiarato il primo cittadino. Noi crediamo che sia opportuno continuare a concentrarci per completare gli interventi messi in campo e progettarne dei nuovi affinché la nostra città, in particolare le aree periferiche, possano uscire dal decennale isolamento che ha condizionato il loro sviluppo. Riteniamo di aver operato nell’esclusivo interesse della cittadinanza, proprio per questo, dai cittadini viene l’incoraggiamento ad andare avanti e da loro abbiamo ricevuto ampia gratificazione per quanto siamo riusciti a fare sin adesso. Cannavò, con queste due nuove opere appaltate, con le altre realizzate ed in corso di realizzazione – ha concluso Scopelliti , si avvia ad uscire dall’isolamento ed ad aumentare il livello di qualità della vita”. (ROTO SAN GIORGIO)