• Home / CITTA / Scopelliti difende “carpe diem”

    Scopelliti difende “carpe diem”

    Il Sindaco Scopelliti difende le dinamiche delle graduatorie di "carpe diem": "La motivazione è legittima" – afferma Scopelliti- "ma siamo già pronti a proiettarci verso il Consiglio di Stato. Esistono numerose altre sentenze che giudicano congruo il bando a sportello. Nel caso nostro la prima graduatoria entrava nel merito dei singoli progetti e secondo il bando ciò non era possibile. Quindi" – prosegue Scopelliti- "il nostro ufficio legale ci disse che andava annullata la graduatoria, cosa che la commissione fece recuperando, subito dopo, l'idea del bando a sportello in ordine cronologico. Quella  dell'ordine cronologico" – ha concluso il Sindaco di Reggio- "è una filosofia, una scelta precisa; entrare nel merito dei progetti con valutazioni conseguenti nella nostra realtà espone a cattivi pensieri…"