• Home / CITTA / Non è stato stupro, ma quasi…solo uno dei 4 in carcere

    Non è stato stupro, ma quasi…solo uno dei 4 in carcere

    Soltanto uno dei quattro minori arrestati a Reggio  con l'accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una dodicenne e' stato portato in carcere. E' quanto si e' appreso in ambienti investigativi. Secondo quanto stabilito dal gip, sulla base delle richieste fatte dal procuratore della Repubblica per i minorenni di Reggio , Carlo Macri', che ha coordinato l'inchiesta che ha portato ai quattro arresti, la custodia cautelare in carcere e' stata disposta soltanto nei confronti del minorenne accusato di avere costretto con minacce e violenze la dodicenne ad appartarsi in un luogo isolato, dove c'erano ad attendere gli altri tre complici. La ragazza sarebbe stata costretta poi a compiere atti sessuali sui quattro giovani. Negli ambienti investigativi, comunque, si fa rilevare che non si e' trattato di uno stupro, ma solo di atti sessuali che la dodicenne sarebbe stata costretta a compiere. Per gli altri tre arrestati il gip, sempre su richiesta del procuratore Macri', e' stato disposto l'internamento in una comunita'. Stando sempre a quanto riferito dagli investigatori, ad apprendere della violenza commessa sulla dodicenne e' stata un'amica della madre della ragazza. La donna e' venuta a conoscenza dei fatti anche perche', a quanto pare, uno dei quattro minori arrestati avrebbe riferito a varie persone di cio' che aveva fatto, facendosene un motivo di vanto. La donna che ha appreso i fatti ha poi informato la madre della dodicenne, inducendo la donna ed il marito a presentare la denuncia ai carabinieri. (ANSA).