• Home / CITTA / Forza Italia: “Il cantiere della Cdl è aperto a tutti”

    Forza Italia: “Il cantiere della Cdl è aperto a tutti”

    Il coordinamento provinciale di Forza Italia pubblica un documento che fa il punto sulle candidature alle elezioni del 2007.

    Di seguito il testo completo

     

    Il commissario provinciale di Forza Italia, Nino Foti, rende noto che presso la sede del coordinamento del partito di Reggio Calabria si è svolta la prima riunione interpartitica della CdL. Presenti (Fi – An – Udc – Pri – Patto Chizzoniti).
    “Su nostra iniziativa  ci siamo riuniti assieme con gli altri rappresentanti provinciali dei partiti – dichiara Nino Foti –  con i quali da cinque anni condividiamo l’attuale esperienza amministrativa portata avanti dalla maggioranza consiliare e dalla giunta di centrodestra guidata dal Sindaco Scopelliti. Le elezioni amministrative della prossima primavera vedranno il rinnovo dei consigli comunali e nuove elezioni a Sindaco in molti Comuni del territorio provinciale. Tra tutti c’è grande interesse e attesa, anche in campo nazionale, per quel che  riguarda la Città di Reggio Calabria che insieme a Verona sarà sotto le luci dei riflettori dei media.
    “L’attualità del momento politico che stiamo vivendo evidenzia quello che è il nostro importante compito politico come coalizione. –  prosegue Nino Foti –  Il centrosinistra laddove ha responsabilità di Governo annaspa e fa emergere tutte le sue forti contraddizioni interne. Già sulla base di quanto l’attuale Governo ha dimostrato al Paese in relazione alla nuova manovra finanziaria il ceto medio italiano e il mondo produttivo avvertono il forte rischio di restare penalizzato. La percezione dell’inadeguatezza di questo centrosinistra a governare è ormai una sensazione diffusa. Così alla Regione Calabria come alla Provincia di Reggio Calabria.
    Forza Italia avverte, oggi più che mai, la responsabilità di essere il partito guida di riferimento per l’intera CdL.  Siamo tutti, ciascuno per la nostra parte, chiamati insieme a difendere quei valori ideali di libertà e democrazia posti a rischio dal nuovo governo di sinistra, la quale (sinistra) sta dimostrando di avere altre priorità per il Paese e soprattutto per il Sud Italia.  È in atto un piano strategico finalizzato a controllare e limitare la libertà di ognuno di noi.
    Sta prevalendo, nelle scelte del Governo, il sistema dei veti incrociati che danno ragione alle frange più estreme dell’ultra sinistra, dal popolo degli ambientalisti ai comitati del No a Tutto, quelli del No alla TAV,  del No alla Missione in Iraq (e del Libano, oggi, cosa ci dicono?) compresi quelli del secco No al Ponte sullo Stretto. Tutto questo penalizza l’Italia intera ed in particolare il Sud del Paese. La CdL, noi tutti abbiamo il dovere di organizzarci al meglio e di dimostrarci pronti perché questo non sarà un Governo di Legislatura come ci ricorda  del resto anche lo stesso Presidente Silvio Berlusconi. La prossima primavera del 2007 sarà periodo di elezioni al Comune di Reggio Calabria. Non c’è, ritengo, occasione migliore per ricominciare a vincere nel Paese, ripartendo proprio da qui, da Reggio calabria e confermandoci ancora come il primo partito della CdL.
    A tal proposito, come forze politiche, abbiamo avvertito la necessità di aprirci al confronto ed alla discussione anche al nostro interno e non solo con i reggini cosa che, da cinque anni, i nostri assessori e consiglieri comunali fanno ogni  giorno. Durante l’incontro abbiamo deciso di aprire il tavolo della riunione tra i partiti della CdL per accogliere, nel tempo, tutte le altre forze politiche, movimenti e associazioni che, condividendo il progetto politico del centrodestra, avranno sicuramente intenzione di contribuire alla riconferma della CdL come guida politica della città.  A questa prima riunione interpartitica ne seguiranno, infatti, subito altre per continuare a fare il punto su quanto ancora del programma resta da realizzare in questo ultimo scorcio di legislatura, per valutare i tanti passi avanti che la città ha compiuto e per partire proprio da questi progressi per proporre ai cittadini altre idee sempre nuove e positive facendo prezioso tesoro di eventuali sviste per evitare di ripeterle.
    Forza Italia ha la responsabilità di essere il partito riferimento per l’intera CdL a Reggio Calabria. Pertanto, già da qualche mese, abbiamo dato vita ad un intenso gioco di squadra che, al nostro interno, vede coinvolti tutti: dal deputato eletto ai consiglieri Regionali e Provinciali, dagli Assessori e Consiglieri Comunali fino al singolo Consigliere Circoscrizionale e a tutti i nostri delegati e coordinatori nel territorio della provincia.
      In Forza Italia ciascuno ha la possibilità di fare bene la sua parte in maniera utile e proficua in relazione alle prossime elezioni amministrative. Vale, infatti,  ribadire che ogni punto del nostro prossimo programma politico ed  ogni candidatura nelle Liste di Forza Italia sia al Comune che nelle Circoscrizioni deriveranno da questo modello organizzativo, seguendo i nuovi criteri ed i metodi scritti che ci siamo dati. Si tratta di una scelta organizzativa  –  conclude Nino Foti – che si prefissa l’obiettivo di ampliare il più possibile la partecipazione e la condivisione delle scelte  al nostro interno. Riteniamo che quest’ultima sia la via maestra per affrontare il prossimo appuntamento con le urne. A Reggio Calabria, Forza Italia nell’interesse della CdL, in virtù delle ultime e recenti esperienze elettorali, ritiene logico che chiunque abbia voglia di sedersi al tavolo dell’interpartitica del centrodestra reggino possa liberamente farlo ma debba essere già in possesso in modo tangibile e reale di tutti quei requisiti da noi ritenuti necessari. Preferiamo correre insieme ad una o più liste di cittadini volenterosi  e non più con un ripetersi di vuote e fumose sigle di partiti.  Il cantiere della CdL in città  è dunque aperto a tutti…”