• Home / CITTA / Caso-Placanica: è bufera!

    Caso-Placanica: è bufera!

    placanicaNon era difficile prevederlo; le dichiarazioni, rese a Calabria Ora, da Mario Placanica, l'ex Carabiniere accusato dell'omicidio di Carlo Giuliani a Genova, durante il G8, il 20 luglio del 2001, hanno suscitato un vespaio. Le accuse di Placanica – che ha affermato di non avere sparato addosso a Giuliani ma solo in aria- hanno scatenato le reazioni più disparate: la sinistra chiede una commissione d' inchiesta sui fatti di Genova. Le parole dell' ex carabiniere, dice


    Giovani Russo Spena (Prc), ''rivelano un inquietante tessuto di menzogne da parte delle forze dell' ordine nei confronti dell' omicidio di Carlo Giuliani''. Ora, aggiunge, va posta la ''questione della commissione parlamentare d' inchiesta sul G8, sempre piu' indispensabile, concordata nel programma dell' Unione''. Dello stesso parere Angelo Bonelli (Verdi). ''Le dichiarazioni di Placanica – sostiene – sono a dir poco inquietanti, non solo perche' afferma di non aver ucciso Giuliani, ma anche perche', secondo le sue affermazioni, alcuni militari avrebbero lavorato successivamente sul corpo del ragazzo. E' il momento di stabilire la verita' dei fatti e fare chiarezza su una pagina buia della nostra storia recente''. Per il segretario del Pdci, Oliviero Diliberto, ''in quel caso ci sono state pesanti intromissioni nelle indagini per cui e' difficile capire davvero cosa sia successo. Io provo molta commozione per Carlo Giuliani pero' e' stata distrutta anche la vita di quel ragazzo che ha sparato. Dopo tanto tempo ancora non si sa quale sia la versione vera di quello che e' successo''. Da parte sua, lo stesso Placanica si dice favorevole alla commissione d' inchiesta. ''Sarebbe l' occasione – spiega – per fare luce su quello che e' accaduto quel giorno''.

    Viceversa, il centrodestra si oppone  con forza alle richieste della sinistra. ''Se vogliamo continuare a destabilizzare le forse dell' ordine e a distrarle dal loro compito istituzionale – osserva il leader dell' Udc, Pier Ferdinando Casini – allora quella di una commissione d' inchiesta e' la proposta giusta. Poiche' invece io ritengo che vadano lasciate lavorare con serieta' e tranquillita', ed io ho la massima fiducia nei loro responsabili, allora siamo totalmente contrari a questa proposta''. Maurizio Gasparri (An), definisce ''inaccettabile'' la proposta della commissione. ''Faremo le barricate – assicura – contro questa ipotesi, perche' non si possono mettere sul banco degli imputati le forze dell' ordine''. Per Jole Santelli (Fi), ''Forza Italia resta assolutamente contraria all' idea di mettere sotto processo le forze dell' ordine''.