• Home / CITTA / Basta solo che qualcuno lo dica. Questa è crisi!

    Basta solo che qualcuno lo dica. Questa è crisi!

    regioneAvrebbero dovuto chiarire le loro rispettive posizioni. Ma l'incontro aveva già in partenza il sapore di un tentativo di riappacificazione tra la moglie che ha distrutto il servizio di piatti frantumandolo al muro ed il marito che non vedeva l'ora di andare via di casa. Sta di fatto che Loiero e l'Ulivo calabrese (Ds e Margherita) continuano a non parlarsi.

    Ad un rapporto già incrinato si sommano le nuove polemiche che risalgono alla tarda serata di ieri dopo che il Presidente Loiero ed il vicepresidente Nicola Adamo, capo delegazione dei Ds in Giunta, avevano polemizzato a distanza (i due assessori Ds dall'11 novembre non partecipano piu' alle riunioni dell'esecutivo)  sul contenuto di un' informativa che Loiero aveva fatto in Giunta sulla riforma degli enti partecipati dalla Regione.

    adamoAd Adamo in tarda serata aveva risposto un assessore del Partito Democratico Meridionale, del partito cioe' del presidente Loiero, in un batti e ribatti che tradiva come il raggiungimento di un accordo fosse ancora lontano.
    La conferma stamani: nel primo pomeriggio era, infatti, in programma un vertice decisivo tra l' Ulivo (Ds e Margherita) e Loiero che un paio d'ore prima e' stato invece annullato, formalmente per gli impegni al Senato del segretario regionale della Margherita, Franco Bruno, legato alle votazioni sulla legge Finanziaria.
    Ma la verità è che le parti sono piu' distanti di quanto non lo fossero tre giorni fa. Nessuno lo conferma ufficialmente ma il nuovo incontro non e' stato ancora fissato e gli ''esploratori'' delle due parti stanno cercando di capire se e' possibile un nuovo vertice.
    loiero Stasera l'ultima (per ora) e piu' clamorosa puntata della polemica, con un altro scambio di battute al vetriolo tra Adamo e Loiero, con il primo che dice al secondo: se vuoi governare senza i Ds fallo pure ma esplicitalo.
     Sull' altro fronte gli assessori vicini a Loiero apprezzano la linea di fermezza del presidente sulla situazione politica regionale.
    Insomma ha ragione Benigni. Se la Calabria è la California d'Italia allora lo Schwarzenegger de noantri – alias Loiero – continua a mostrare i muscoli della fermezza e i DS – dal canto loro – riflettono sul "se vale davvero la pena" tornare tutti a casa e richiamare i calabresi alle urne.