• Home / CITTA / Aeroporti, al via nuove norme di sicurezza

    Aeroporti, al via nuove norme di sicurezza

    aereoSarà dato in beneficenza, all’Istituto Unitas Cattolica fondato da suor Maria Grazia Gallingani, tutto il materiale eccedente che il personale di sicurezza dell’aereoporto di Reggio ha ritirato ai passeggeri male informati. Oggi scattano infatti le nuove misure di sicurezza in tema di volo. La normativa europea a cui l’Italia ha iniziato ad adeguarsi da questa mattina vieta di portare nel proprio bagaglio a mano ogni tipo di liquido, che si tratti un


    cosmetico, di un genere di tipo alimentare finanche a un farmaco. A controllare il materiale sottoposto a restrizione ha provveduto direttamente la Sogas sotto la supervisione del direttore tecnico della societa' affidataria dei servizi di sicurezza. La società di gestione del Tito Minniti ha poi reso noto che i controlli non hanno causato grandi disagi nelle operazioni di imbarco. Merito forse della campagna informativa operata tramite i mass media locali per informare l'utenza e che ha consentito ai passeggeri di non farsi trovare impreparati agevolando le normali operazioni di imbarco. Da oggi poi la Sogas ha predisposto un'ulteriore informazione capillare con la distribuzione all'interno del terminal, presso i banchi di check in e presso le biglietterie, di volantini esplicativi. Inoltre, ogni 15 minuti, è stata mandata tramite gli altoparlanti la registrazione dell'avviso vocale che spiegava nel dettaglio i termini delle restrizioni. All'interno del terminal sono stati predisposti poi appositi pannelli e poster informativi, ed e' stata consegnata ai vettori una grossa quantita' di bustine trasparenti.
    Tutto regolare quindi. Analogamente anche nello scalo lamentino dove non si sono verificati grandi disagi né lunghe code agli imbarchi.

    Sarà dato in beneficenza, all’Istituto Unitas Cattolica fondato da suor Maria Grazia Gallingani, tutto il materiale eccedente che il personale di sicurezza dell’aereoporto di Reggio ha ritirato ai passeggeri male informati. Oggi scattano infatti le nuove misure di sicurezza in tema di volo. La normativa europea a cui l’Italia ha iniziato ad adeguarsi da questa mattina vieta di portare nel proprio bagaglio a mano ogni tipo di liquido, che si tratti un cosmetico, di un genere di tipo alimentare finanche a un farmaco. A controllare il materiale sottoposto a restrizione ha provveduto direttamente la Sogas sotto la supervisione del direttore tecnico della societa' affidataria dei servizi di sicurezza. La società di gestione del Tito Minniti ha poi reso noto che i controlli non hanno causato grandi disagi nelle operazioni di imbarco. Merito forse della campagna informativa operata tramite i mass media locali per informare l'utenza e che ha consentito ai passeggeri di non farsi trovare impreparati agevolando le normali operazioni di imbarco. Da oggi poi la Sogas ha predisposto un'ulteriore informazione capillare con la distribuzione all'interno del terminal, presso i banchi di check in e presso le biglietterie, di volantini esplicativi. Inoltre, ogni 15 minuti, è stata mandata tramite gli altoparlanti la registrazione dell'avviso vocale che spiegava nel dettaglio i termini delle restrizioni. All'interno del terminal sono stati predisposti poi appositi pannelli e poster informativi, ed e' stata consegnata ai vettori una grossa quantita' di bustine trasparenti.
    Tutto regolare quindi. Analogamente anche nello scalo lamentino dove non si sono verificati grandi disagi né lunghe code agli imbarchi.

    Sarà dato in beneficenza, all’Istituto Unitas Cattolica fondato da suor Maria Grazia Gallingani, tutto il materiale eccedente che il personale di sicurezza dell’aereoporto di Reggio ha ritirato ai passeggeri male informati. Oggi scattano infatti le nuove misure di sicurezza in tema di volo. La normativa europea a cui l’Italia ha iniziato ad adeguarsi da questa mattina vieta di portare nel proprio bagaglio a mano ogni tipo di liquido, che si tratti un cosmetico, di un genere di tipo alimentare finanche a un farmaco. A controllare il materiale sottoposto a restrizione ha provveduto direttamente la Sogas sotto la supervisione del direttore tecnico della societa' affidataria dei servizi di sicurezza. La società di gestione del Tito Minniti ha poi reso noto che i controlli non hanno causato grandi disagi nelle operazioni di imbarco. Merito forse della campagna informativa operata tramite i mass media locali per informare l'utenza e che ha consentito ai passeggeri di non farsi trovare impreparati agevolando le normali operazioni di imbarco. Da oggi poi la Sogas ha predisposto un'ulteriore informazione capillare con la distribuzione all'interno del terminal, presso i banchi di check in e presso le biglietterie, di volantini esplicativi. Inoltre, ogni 15 minuti, è stata mandata tramite gli altoparlanti la registrazione dell'avviso vocale che spiegava nel dettaglio i termini delle restrizioni. All'interno del terminal sono stati predisposti poi appositi pannelli e poster informativi, ed e' stata consegnata ai vettori una grossa quantita' di bustine trasparenti.
    Tutto regolare quindi. Analogamente anche nello scalo lamentino dove non si sono verificati grandi disagi né lunghe code agli imbarchi.