• Home / CITTA / Regione: Tripodi protesta con Bova

    Regione: Tripodi protesta con Bova

    tripodimichelangeloDurissimo comunicato dell'assessore regionale all'urbanistica, nonchè segretario regionale del Pdci, Michelangelo Tripodi, contro la decisione della conferenza dei capigruppo e del Presidente Bova, che hanno fissato la prossima riunione dell'Assemblea per il 10 novembre, data nella quale Tripodi aveva già comunicato non essere disponibile a causa di una manifestazione nazionale del suo partito (Pdci) proprio a Reggio, proprio a Palazzo Campanella: di seguito il comunicato integrale dell'assessore Michelangelo Tripodi 

     

    Esprimo viva protesta e forte rammarico per il fatto che, nonostante avessi comunicato preventivamente al Presidente del Consiglio regionale on.Giuseppe Bova, l’organizzazione, per il prossimo 10 novembre, presso la sede del Consiglio regionale a Reggio Calabria, di una manifestazione regionale del PdCI, con la partecipazione dell’on. Oliviero Diliberto, Segretario
    nazionale del partito, si sia ritenuto di convocare ugualmente per quella stessa data, una seduta del Consiglio regionale.
    Risulta assai strano che nonostante le sollecitazioni presentate, si sia voluto a tutti i costi convocare, proprio per quella data, il Consiglio regionale, compiendo per altro uno strappo alla prassi che solitamente viene utilizzata nel rispetto di tutti i partiti.
    Risulta assai strano, inoltre, che addirittura si convochi una seduta del Consiglio regionale, concentrata sui provvedimenti riguardanti l’Urbanistica, quando si sa già che l’assessore al ramo sarà assente in quanto impegnato nella manifestazione del partito decisa, programmata e
    definita molto tempo prima della convocazione del Consiglio regionale.
    Sono convinto che se ci fosse stata una  manifestazione dei Ds con Fassino o della Margherita con Rutelli, a nessuno mai sarebbe venuto in mente di convocare per la stessa data il Consiglio Regionale. Giudico, quindi, offensiva la scelta compiuta dalla Conferenza dei Capigruppo e chiedo, pertanto, una modifica della decisone assunta e il ripristino di una prassi fondata sulla correttezza nei rapporti politici e istituzionali.
    Michelangelo Tripodi