• Home / CITTA / Vicini al Loiero-bis

    Vicini al Loiero-bis

    loieroIl giorno della verità potrebbe essere quello di oggi o, al più tardi, quello di domani.
    Il destino politico della Regione Calabria dipenderà molto dallle scelte poste in essere dal Governatore Agazio Loiero, alle prese con un rimpasto vero e proprio, mascherato da esercizi dialettici di equilibrismo puro, ma che, in realtà, è una vera e propria operazione di "reset" e di riassetto degli equilibri politici.
    Ds e Margherita hanno già presentato, nelle segrete stanze, un conto che Loiero potrebbe aver trovato troppo salato, ma d'altra parte, lo strappo del Governatore che mesi fa abbandonò la Margherita per aderire al Codacons non poteva essere indolore.
    I toni dello scontro, finora per lo più sotterraneo, anche se con dei picchi pubblici, si
    sono regolarmente accesi rispetto al concetto di rappresentatività elettorale: da una parte
    i partiti di centrosinistra (Ds e Margherita in testa) che rivendicano il grande successo
    attribuito loro dall'elettorato calabrese nella Primavera 2005, dall'altra il Presidente
    Loiero che sottolinea come i consensi si siano coagulati essenzialmente sulla sua persona
    e solo conseguentemente sulla coalizione.
    Dalla lista dei nuovi assessori e dalle successive reazioni giungeranno le indicazioni per
    comprendere che tipo di futuro attende la politica calabrese