• Home / CITTA / Tripodi: “Dopo il raddoppio del binario bisogna insistere”

    Tripodi: “Dopo il raddoppio del binario bisogna insistere”

    tripodimichelangelo"La realizzazione del raddoppio del binario nella tratta ferroviaria Reggio-Melito, inaugurato proprio in questi giorni, rappresenta, come sottolineato da più parti, un’opera di grande valore che riduce sensibilmente il grave deficit infrastrutturale esistente in quella parte della fascia ionica della provincia reggina che finora è stata completamente emarginata"

    Lo esprime, tramite una nota, il segretario regionale del PdCI, Michelangelo Tripodi, che sottlinea, altresì, come,  "allo stesso tempo, però, diventa significativa la sollecitazione del Presidente della XIII Circoscrizione di Reggio Calabria, avv. Lorenzo Fascì, che ha sottolineato come sia necessario che alla realizzazione dell’importante opera adesso debbano seguire altre azioni concrete ed altri interventi strutturali tesi a superare vecchi problemi che potrebbero, altrimenti, continuare a frenare il miglioramento dei trasporti e, più in generale, lo sviluppo della nostra città e della nostra regione.

    Consideriamo, quindi, di grande importanza la posizione del Presidente Circoscrizionale avv. Fascì che ha inteso rilanciare l’idea della realizzazione di una stazione merci a San Gregorio che possa garantire una connessione intermodale con la nuova struttura dei mercati generali della COMARC che si sta realizzando proprio in quella zona e che potrebbe rappresentare il valore aggiunto di un’iniziativa economica e commerciale che la città attende da troppo tempo e che può diventare meta di scambio appetibile per le grandi produzioni agricole della Sibaritide e delle altre aree della regione.

    Inoltre, riteniamo che  assume una valenza strategica per il futuro della città, dell’area metropolitana dello stretto e della connessione dell’aeroporto di Reggio con il porto di Gioia Tauro, la proposta, che noi abbiamo lanciato nei giorni scorsi e che viene ripresa anche dall’avv. Fascì, di realizzare la nuova stazione ferroviaria dell’aeroporto dello stretto che servirebbe a collegare meglio lo scalo reggino che potrebbe così essere raggiunto più facilmente da qualunque utente proveniente anche dalla provincia di Reggio Calabria, diventando così l’unico scalo aeroportuale della Calabria collegabile con tutte le altre modalità di trasporto (ferroviaria, stradale, marittima).

    Su questa linea Il PdCI intende impegnarsi a fondo aprendo un confronto ed un’iniziativa forte per coinvolgere i soggetti istituzionali interessati che debbono comprendere che si tratta di guardare in termini nuovi e diversi alle problematiche della città di Reggio e dell’area dello stretto che non possono più essere penalizzate da scelte contrarie ai loro interessi"