• Home / CITTA / Loiero conferma fiducia in Nicola Adamo

    Loiero conferma fiducia in Nicola Adamo

    '' La mia fiducia non viene meno per una informazione di garanzia e dubito fortemente che Nicola Adamo, per come lo conosco io, possa avere commesso i reati su cui il magistrato indaga e deve continuare a indagare perche' si faccia chiarezza al piu' presto''. Netta la difesa del suo vicepresidente da parte del Governatore della Calabria, Agazio Loiero.
      ''L'orgogliosa, tenace e al tempo stesso pacata rivendicazione di estraneita' alle ipotesi – dice Loiero – di accusa formulate fatta dal vicepresidente Adamo e' un momento importante che deve far riflettere per evitare speculazioni e strumentalizzazioni come e' avvenuto in fatti molto recenti. Adamo, come e' giusto che sia, non intende sfilarsi dal processo, anzi chiede che si vada fino in fondo perche' vuole che la verita', tutta la verita' venga a galla (ricordo che, sfiorato da accuse, tempo addietro si e' autodenunciato per avere giustizia).

    Il magistrato dal canto suo ha il dovere di valutare con serenita' quanto arriva a sua conoscenza nel rispetto dei diritti dei cittadini. Una informazione di garanzia, voglio qui ricordarlo, in una societa' di diritto non e' neppure lontanamente una condanna, anche di fronte ad ipotesi di accusa pesanti. Ad Adamo, – prosegue il presidente della giunta – per quanto se ne sa, si contestano episodi che non riguardano l'attivita' della
    giunta, ipotesi di reato che addirittura avrebbe commesso nel mentre si trovava all'opposizione. Non ci nascondiamo che la vicenda arriva in un momento particolarmente difficile. Ma essa non incidera' nell'azione di governo, perche' sappiamo che la Giunta regionale ha sempre agito nel rispetto della legalita' e nell'interesse dei calabresi. Adamo, giorno dopo giorno, si e' battuto per affermare diritti altrui e cio' e' testimoniato nei
    provvedimenti della giunta che hanno il crisma della legittimita' e della trasparenza. Ci auguriamo che l'indagine in corso certifichi in tempi rapidi l'inconsistenza delle ipotesi di accusa''. (ANSA)