• Home / CITTA / Locride, coop. Cossea in sciopero

    Locride, coop. Cossea in sciopero

    La coop Cossea è in sciopero da oggi tutti insieme: soci-lavoratori e assistiti presso gli uffici dell’U.S.L. n. 9 di Locri, per chiedere a chi di competenza un intervento risolutivo di una situazione diventata ormai drammatica.Il presidente della Cossea Maria Paola Sorace:- afferma che finora a nulla sono valse i continui contatti con i commissari dell’U.S.L per risolvere un problema diventato ormai insostenibile, con l’impossibilità a garantire l’assistenza primaria e le cure di cui necessitano i nostri assistiti circa 40 malati mentali che dal 1991 assistiamo nelle nostre strutture.Con convenzione stipulata nel 1991 con l’U.S.L. n. 24 di Siderno, transitata all’A.S.L. n. 9 di Locri  convenzione che non ha mai subito nessuna variazione, tant’è che la retta giornaliera di Euro 51,13, notevolmente inferiore alla normativa vigente in materia, non è stata mai aggiornata agli indici ISTAT, anzi è stata sempre pagata con notevoli ritardi. A tutto oggi rimangono insoluti le fatture  relative ai mesi: giugno 05, luglio 05, settembre 05, ottobre 05, novembre 05, dicembre 05, aprile 06, maggio 06, giugno 06, luglio 06 e agosto 06, per un totale di   Euro 562.303,20.Tutto ciò conferma il presidente- ha determinato una situazione drammatica, con politici e amministratori Regionali e locali che finora si sono poco interessati verso questo grave problema che potrebbe lasciare in mezzo alla strada parecchie famiglie, in un territorio dove il lavoro e sempre più precario. Il presidente Maria Paola Sorace  ribadisce ancora-che nonostante i notevoli sforzi e il buon senso di tanti soci-lavoratori, non si riesce più a garantire l’assistenza primaria e le cure di cui necessitano i nostri assistiti.Al grido d’allarme del presidente,si  aggiunge quello di tutti i lavoratori  che da parecchi mesi non percepiscono lo stipendio e malgrado tutto hanno sempre assicurato il servizio, da oggi esasperati hanno deciso di incrociare le braccia passando cosi alla linea dura.
    Considerato che la cooperativa Cossea  svolge un servizio indispensabile all’interno del nostro territorio, tutti i soci dipendenti chiedono il pagamento immediato di quanto dovuto al più presto. In mancanza di tale risoluzione saremo costretti a malincuore a sospendere il servizio con tutti i disagi che potrebbero subire i nostri utenti gia particolarmente fragili.
    NICODEMO BARILLARO