• Home / CITTA / Fortugno: Dda Reggio, nulla di intentato

    Fortugno: Dda Reggio, nulla di intentato

    "L'impegno della Procura antimafia di Reggio Calabria per svelare ogni risvolto dell'assassinio di Francesco Fortugno e' massimo e si sta dispiegando in tutte le direzioni''.
    Lo ha detto all'Ansa il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Francesco Scuderi, coordinatore della Dda.
    Scuderi afferma di non volere replicare alla vedova di Fortugno, Maria Grazia Laganà, deputato dell'Ulivo, che ha chiesto al procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, di affiancare la Dda reggina nell'inchiesta sull'omicidio lamentando limiti, carenze ed omissioni nell'inchiesta che è in corso, ed in particolare il mancato approfondimento dei rapporti tra 'ndrangheta e politica.
    "Io – ha detto Scuderi – faccio il magistrato e non posso replicare o partecipare a dibattiti". Scuderi assicura che l'inchiesta, che ha portato all'arresto degli esecutori materiali e del presunto mandante, Alessandro Marciano', caposala dell'ospedale di Locri, ''non e' affatto chiusa".
    Non sarà lasciato nulla di intentato – ha concluso – per fare luce completa ed in ogni direzione sull'assassinio di Fortugno". (ANSA).