• Home / CITTA / Altafiumara, Villa e Scilla capitali del vino

    Altafiumara, Villa e Scilla capitali del vino

    Per quattro giorni Villa San Giovanni sara' la capitale internazionale del vino. La citta'
    calabrese per la prima volta ospitera' a partire dal primo ottobre i piu' grandi sommelier italiani e il mondo enologico locale. Un'occasione, afferma il presidente degli 'assaggiatori' della regione, Gennaro Convertini, ''per dimostrare gli alti livelli raggiunti, sia nella qualita' e sia nella ricerca, ma anche una vetrina per i nostri prodotti, la nostra ristorazione e la nostra
    cultura del territorio con tutte le sue peculiari identita'''.
    Convertini spiega che ''per l'occasione il complesso turistico di Altafiumara e, soprattutto, il borgo marinaro di Scilla diverranno due 'capiluogo' del vino, con Chianalea che per tre sere ospitera' stand e banchi di degustazione che vedranno protagonista assoluto il vino calabrese: bianchi, rossi e rosati che sempre piu' stanno guadagnando credibilita' e considerazione anche fuori dai confini nazionali''.
    Alla manifestazione parteciperanno, con le loro bottiglie piu' prestigiose, e con le loro storie di imprenditori, uomini e donne del mondo del vino delle dodici zone ''doc'' e delle altrettante ''Igt'' calabresi e i sommelier di tutte e cinque le province. ''Il Congresso nazionale che conclude il quarantesimo anno di vita dell'Ais – sottolinea Convertini – e' stato affidato per la
    prima volta all'associazione calabrese, la piu' giovane sezione territoriale d'Italia. A giudizio del presidente dei sommelier calabresi ''la circostanza e' lusinghiera: conferma l'affidabilita' e
    la credibilita' dei sommeliers calabresi e premia un'organizzazione dinamica e vivace che conta gia' nella regione 450 iscritti e 230 sommelier che hanno completato il percorso formativo''.