• Home / CITTA / Regione, al via la “cabina di regia”

    Regione, al via la “cabina di regia”

    loieroSi riunira' venerdi' prossimo alle 16 la ''Cabina di regia'' della maggioranza di centrosinistra che si sta occupando di rimodulare il programma di governo. All' incontro prenderanno parte, oltre al presidente della Regione, Agazio Loiero, i capogruppo e i segretari regionali dei partiti. ''Si tratta di riprendere un discorso che, con serieta' e serenita' abbiamo iniziato dopo il summit di
    Camigliatello – afferma il presidente Loiero – e contiamo di chiudere presto questa fase di confronto per poter mantenere cosi' gli impegni che la maggioranza ha assunto di fronte a
    tutti i calabresi''.
       Per il presidente della Regione, informa una nota del portavoce, ''finite le chiacchiere sotto l' ombrellone, le strumentalizzazioni e le polemiche imprudentemente innescate da alcuni per la vicenda dell' arresto di Franco Pacenza che speriamo di vedere al piu' presto chiarita, incombono problemi seri per la Calabria che e' utile affrontare con rinnovata compattezza. A incominciare dal Por 2007-2013 che avra' bisogno di un confronto ampio e approfondito nelle commissioni consiliari, con i sindacati, gli enti locali e il partenariato sociale''.
       ''I fondi del Por sono l' ultimo treno europeo – aggiunge Loiero – sul quale la Calabria potra' salire per arrivare al capolinea di uno sviluppo duraturo e sono certo che la classe politica di governo non si lascera' sfuggire questa occasione''.
       ''Sono confortato in questo – dice ancora il presidente Loiero – dal lavoro che abbiamo fatto e dai risultati confortanti. In questo momento penso infatti al turismo, alle presenze boom di questa estate (i dati sono in elaborazione ma dovrebbe essere stata questa l' estate migliore in assoluto) che non sono arrivate casualmente. Sono certo il risultato di piu' azioni anche esterne e anche fortunate. Ma sono in primo luogo frutto del lavoro concorrente di diversi assessorati e dell' azione complessiva di governo. L' assessorato al Turismo per la promozione e l' oculata gestione dell' immagine Calabria e degli incentivi; dell' ambiente per gli interventi nel settore piu' fragile della tutela del mare; del governo nel suo insieme per la credibilita' conquistatasi nel settore grazie alla politica di tutela del patrimonio naturalistico e ambientale anche con l' avvio della demolizione degli ecomostri, incominciando da quello di Copanello''.
       Loiero si e' detto poi soddisfatto per i risultati nel settore delle infrastrutture dei trasporti. E' stato firmato infatti un accordo di programma quadro che portera' in Calabria oltre sei milioni di euro, e proprio domani al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti verra' firmato un protocollo con le Ferrovie, l' Asi, e l' autorita' portuale per la gestione infrastrutture di raccordo della rete ferroviaria al porto di Gioia Tauro. ''Sara' cosi' garantita l' integrazione logistico-ferroviaria del porto con la rete ferroviaria nazionale – conclude Loiero -, un intervento che leghera' finalmente Gioia Tauro al continente. E' un progetto in passato osteggiato. Era stato bloccato perche' avrebbe consolidato il primato del porto calabrese rispetto a porti storici del nord''. (ANSA).