• Home / CITTA / Calabria, arriva il piano per le coste

    Calabria, arriva il piano per le coste

    La Calabria sara' dotata di un "Piano per la gestione integrata delle zone costiere". La giunta regionale ha deliberato, su proposta dell'assessore all'Urbanistica Michelangelo Tripodi, di avviare l'elaborazione e la redazione di questo strumento, riconoscendo un carattere prioritario in materia di pianificazione e programmazione delle politiche territoriali e ambientali. "Con questo atto – afferma Tripodi – si avvia la predisposizione del piano di gestione integrato delle coste in attuazione della legge approvata lo scorso anno su proposta del consigliere Antonio Borrello. La delibera, quindi, va ad arricchire l'impegno di pianificazione del territorio regionale che l'assessorato all'Urbanistica sta portando avanti con determinazione fin dall'inizio di questa
    legislatura. Si tratta di un atto qualificante perche' per la prima volta la Regione – aggiunge l'assessore – si pone l'obiettivo di predisporre uno strumento di governo del territorio costiero che potra' affrontare organicamente i problemi e le emergenze che si presentano lungo tutta la fascia costiera calabrese. Questo nuovo strumento di pianificazione sara' in grado di unificare tutti i temi inerenti le coste, dalla gestione del demanio al fenomeno dell'erosione, dalla lotta agli ecomostri alla tutela e alla valorizzazione del territorio, dalle infrastrutture portuali alla promozione turistica. E' proprio per questo – conclude Tripodi – si e' deciso di inaugurare un metodo nuovo nel percorso che dovra' portare alla preparazione del piano di gestione integrato
    prevedendo che, pur mantenendo la regia in capo all'assessorato all'Urbansitica, vi sia il concerto degli assessorati ai Lavori Pubblici, Ambiente, Demanio e Turismo che sono coinvolti in
    questo processo". Le finalita' del Piano riguardano il perseguimento di obiettivi specifici in linea con quelli della cosiddetta "shared governance", ovvero con gli obiettivi strategici della Commissione fino al 2010. Le finalita' sono perseguite mediante attivita' di studio, pianificazione e progettazione di interventi a priori individuati, in maniera concertata fra tutti i soggetti interessati, sia di natura pubblica che privata. Gli interventi riguarderanno le tematiche relative alla tutela e alla fruizione attive della fascia costiera regionale, e cioe' la tutela e la valorizzazione dei tratti di costa emersa e sommersa che rivestono valore paesaggistico, naturalistico ed ambientale; la riorganizzazione e la riqualificazione dei tratti costieri urbanizzati; la difesa; lo sviluppo della fruizione pubblica e dell'uso turistico e ricreativo l'adeguamento e lo sviluppo del sistema della portualita' turistica; il riuso, in forma integrata e
    coordinata, dei tratti di ferrovia dismessi o da dismettere lungo la costa e il miglioramento delle condizioni della viabilita' costiera. (AGI)