• Home / CITTA / Al via la rassegna “Migrazione tra terra e mare”

    Al via la rassegna “Migrazione tra terra e mare”

    A Reggio “Migrazioni tra terra e mare”, la prima rassegna di teatro di narraione, in scena al Parco della Rotonda. Quattro appuntamenti che portano la firma del Mana Chuma Teatro e dei teatri Calabresi Associati. Si comincia il 22 con il lavoro di Mario Perrotta sulla tragedia di MArcinelle. Basti dire che italiani Cìncali è stato finalista al Premio UBU e ha ricevuto la targa della Camera dei Deputati per “l’alto valore civile del testo e per la straordinaria interpretazione che ricostruisce con assoluta fedeltà una parte della nostra storia che non possiamo dimenticare”. Il 23 sarà la volta invece di “Né padre né figlio”, testo di Salvatore Arena che ne cura anche la regia, e portato in scena da Filippo Plancher. Un viaggio interiore del protagonista alla ricerca di sé stesso e di una memoria scomoda da sopportare. Il 28 sarà la volta propria della compagnia Mana Chuma teatro con il suo spettacolo storico “Il mondo offeso”, tratta da Conversazione in Sicilia di Elio Vittoriani. Chiusura con il gruppo Scena Verticale che in anteprima presenterà lo studio del suo nuovo lavoro “Disonorata”, un delitto d’onore in Calabria, di e con Saverio La Ruina.