• Home / CITTA / Regione, opposizione chiede verifica prima di bilancio

    Regione, opposizione chiede verifica prima di bilancio

    consiglio_regionalePortare in Consiglio la discussione sulla situazione politica regionale, subito, prima dell'esame del bilancio. Lo chiedono i consiglieri regionali d'opposizione, che, dopo un incontro svoltosi oggi a Gizzeria, hanno reso noto il testo di un documento. "I consiglieri
    regionali dell'Udc, di Forza Italia, di An ed il consigliere regionale del Gruppo misto Sergio Abramo, – si legge nella nota – nel corso dell'incontro di oggi, hanno svolto un'attenta disamina della grave situazione politica ed amministrativa nella quale versa la Regione dopo solo 15 mesi dall'insediamento del governo di centrosinistra. I risultati – secondo la Cdl – sono talmente deludenti che l'attuale maggioranza, pur essendo numericamente autosufficiente, ha avuto la capacita' di dissolversi sul piano della concretezzapolitica ed amministrativa. E' evidente a tutti il continuo conflitto tra la Giunta ed il Consiglio, tra alcuni partiti della maggioranza ed il Presidente e la rissosita' all'interno degli stessi partiti del centrosinistra. Se le associazioni di categoria, se i sindacati confederali, i rappresentanti del
    mondo imprenditoriale ed agricolo, se gli operatori della sanita' denunciano i pericoli ed i ritardi che questo centrosinistra sta generando in Calabria e richiamano la maggioranza consiliare a produrre uno sforzo che incida sulle reali ed impellenti problematiche calabresi, significa che l'opposizione al governo regionale nella societa' calabrese e' ben piu' ampia di quello che si vuole far credere. In questo contesto – secondo il centro-destra – differire la soluzione della gravissima crisi politica della maggioranza all'autunno inoltrato e' un atto di grande irresponsabilita' politica ed istituzionale, che aggrava ulteriormente l'attuale situazione".
    Pertanto i consiglieri d'opposizione chiedono che il presidente Loiero "onori l'impegno, piu' volte assunto pubblicamente nelle scorse settimane, di discutere ed affrontare le ragioni della crisi in Consiglio regionale, anziche' limitarsi a passarelle televisive ed a dichiarazioni d'intenti che non incantano piu' nessuno. A tal proposito, – e' scritto nella nota della Cdl –
    chiediamo al presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Bova, di anteporre la sua alta funzione istituzionale e di garanzia alle pur legittime ragioni dell'appartenenza, favorendo la
    discussione della crisi in Consiglio regionale prima di procedere all'approvazione dell'assestamento di bilancio".
    (AGI)