• Home / CALABRIA / Turismo 4.0: in Calabria intelligenza artificiale che comunichi in cinese

    Turismo 4.0: in Calabria intelligenza artificiale che comunichi in cinese

    Se è di pochi giorni fa la notizia per cui il colosso Microsoft ha messo a disposizione la propria tecnologia sui chatbot per la realizzazione di un prototipo di Mobile App per il turismo in Giappone (fonte HDBlog.it), non è da meno quanto si sta realizzando in Calabria in questo momento in una piccola, ma altamente innovativa, azienda con base a Rende di nome Valuetech (ma con uffici anche a Torino e a Vilnius).
    L’idea a cui si sta lavorando è la realizzazione di prototipo sperimentale che punti a un’offerta turistica 4.0 attraverso sentiment analysis, semantica, intelligenza artificiale e chatbot.
    Turismo 4.0: in Calabria intelligenza artificiale che comunichi in cineseTecnologia e informazione, un connubio che mette al centro il turista che sceglie per le sue vacanze la Calabria, offrendogli in maniera intelligente percorsi, proposte e informazioni sulle mete più ambite e possibilmente slow.
    L’obiettivo è quindi un nuovo modello di innovazione turistica per la Calabria. Introducendo tra le altre cose un chatbot in lingua cinese (oltre che italiana e inglese) la piattaforma in corso di sviluppo mira a offrire un potente strumento conversazionale, che supporti il turista nel processo decisionale, nelle informazioni da conoscere e nei percorsi da fare per raggiungere i punti di interesse individuati.
    La sperimentazione, avviata con i por Calabria nell’ambito dei fondi comunitari per la promozione di ricerca e innovazione, vede oltre a Valuetech la partecipazione di due realtà imprenditoriali quali Celi ed Eurora supportate da Unical (Università della Calabria) e Unito (Università di Torino).