• Home / CALABRIA / Palmi (RC) – Partito il progetto “estate sicura” della Polizia locale

    Palmi (RC) – Partito il progetto “estate sicura” della Polizia locale

    E’ finalmente partito il progetto “estate sicura” della Polizia locale di Palmi, realizzato e finanziato

    interamente dalla Provincia di Reggio Calabria nel 2016, che lo aveva approvato stanziando il

    relativo contributo. Il progetto è nato per tutelare il nostro litorale, che è di pregnante bellezza

    ma, nel contempo, molto ampio e difficile da vigilare. Oltre all’aspetto della tutela del nostro

    meraviglioso patrimonio paesaggistico‐ambientale si è ritenuto importante porre l’accento sulle

    problematiche connesse all’aumento dei flussi turistici nelle coste e nel litorale, che necessita di

    un grande sforzo a tutela dei villeggianti e della sicurezza della balneazione, contrastando quei

    fenomeni che creano maggiore allarme e disagio, quali la tutela del demanio e delle spiagge, il

    decoro urbano, la presenza costante al servizio dei cittadini e dei bagnanti anche fornendo un

    sistema immediato di soccorso in emergenza di tipo cardiologico, con l’utilizzo del defibrillatore

    semiautomatico in dotazione e personale addestrato. In tale contesto la Polizia Locale ha un ruolo

    principale e determinante nello sviluppo delle politiche di sicurezza. E grazie a questo progetto la

    Polizia Locale di Palmi ha acquisito, sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, di nr.2

    segway ad alimentazione elettrica. Il Comune di Palmi è il primo nel meridione a dotarsi di questi

    strumenti tecnologici. Sempre più corpi di polizia in tutto il mondo stanno utilizzando i segway

    allestiti, così come la Polizia di Stato ne fa uso nelle principali stazioni ferroviarie italiane. E’ lo

    strumento che si adatta maggiormente alle esigenze di sicurezza, muovendosi con agilità sia

    sull’asfalto che nella spiaggia e anche tra i bagnanti. Con i segway gli agenti hanno un tempo di

    reazione più veloce ed agevole rispetto al pattugliamento a piedi, maggiore flessibilità e

    manovrabilità delle volanti e maggiore visibilità di qualunque alternativa. Poichè gli agenti sono

    più alti di 20 centimetri da terra, hanno una prospettiva migliore sul litorale, nelle zone a traffico

    limitato, nelle situazioni affollate. Questi veicoli a due ruote, con alimentazione elettrica e quindi

    altamente ecologici, sono attrezzati di borse e saranno dotati del defibrillatore per le emergenze

    cardiologiche, che gli agenti sono abilitati ad usare. Essi saranno impiegati sul litorale, al servizio

    dei bagnanti per segnalazioni o emergenze, ma anche per reprimere l’abbandono dei rifiuti sulla

    spiaggia. Saranno anche utilizzati nella zona a traffico limitato ove gli agenti avranno una maggiore

    rapidità d’intervento e di reazione.