• Home / CALABRIA / Corigliano Scalo (Cs), il 29 luglio la presentazione del libro “La leggenda di Leon” di Armando Lazzarano

    Corigliano Scalo (Cs), il 29 luglio la presentazione del libro “La leggenda di Leon” di Armando Lazzarano

    Un autore trentenne e un romanzo avvincente. L’autore è Armando LAZZARANO, giovane coriglianese che da sempre coltiva l’interesse per la cultura e per lo sport. Il romanzo in questione è la sua prima opera, LA LEGGENDA DI LEON, con tanto di suggestiva copertina, pubblicata da Falco Editore.

    Il libro verrà presentato sabato 29 luglio, alle ore 19.00, presso la sala convegni dell’Opera Salesiana Don Bosco – “La Casa dei Giovani”, in via Provinciale di Corigliano Scalo. Alla manifestazione interverranno il prof. Giovanni PISTOIA, docente e scrittore, e il dott. Michele FALCO, editore, oltre allo stesso Armando Lazzarano.

    L’autore, che annovera nel suo curriculum anche esperienze di lavoro all’estero e una vera e propria passione per l’attività di istruttore fisico, dimostra sin da subito una particolare predilezione verso la lettura e in particolare per i generi fantasy e horror, conseguendo la laurea in DAMS (Discipline delle Arti, Musiche e Spettacolo) presso l’Università della Calabria con una tesi dal titolo “Vampire’slegacy: percorso attraverso alcune rappresentazioni contemporanee del vampiro”.

    “Il motivo scatenante di tale scelta – spiega Lazzarano – fu il mio paragone tra Lestat, vampiro protagonista de “Le cronache dei Vampiri” di Anne Rice, e Pier Paolo Pasolini. Nell’agosto 2014 la stessa tesi è stata pubblicata su Amazon con il titolo “Le Cronache dei Non-Morti. Percorso attraverso alcune rappresentazioni moderne post/moderne del vampiro”. Dal febbraio 2016 gestisco un blog che porta il mio nome (http://armandolazzarano.altervista.org/) accompagnato dalla sigla “Perché cultura e sport possono coesistere”. Il blog si occupa della relazione tra sport e cultura, mie grandi passioni e attività che reputo necessarie per poter arrivare a quel benessere psicofisico che tanto ricerchiamo”.