• Home / CALABRIA / Catanzaro – Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba ad Armonie d’Arte Festival

    Catanzaro – Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba ad Armonie d’Arte Festival

    Dopo un intenso susseguirsi di appuntamenti poliedrici e tutti egualmente carichi di fascino, dal sound internazionale, al teatro, dalle arti visive e installazioni, alla formazione e al food and jazz a Km zero, Armonie d’Arte Festival si prepara al prossimo imperdibile evento del cartellone dedicato al Focus Blu delle grandi stelle del firmamento musicale mondiale al Parco Archeologico di Scolacium.

     

    Continuando a camminare sul filo rosso del Duets, inteso come dialogo, dualità, duetto, che attraversa l’intera stagione 2017, confermando l’intento della direzione artistica a cura di Chiara Giordano di stimolare attraverso la Cultura una riflessione collettiva profonda sul valore dell’arte come occasione di incontro e condivisione, in un’epoca di nuovi e antichi muri, offrendo ai più diversi fruitori della grande operazione culturale un motivo forte e valido per sentire anche proprio Armonie d’Arte Festival, il 18 luglio a Scolacium arriva un duo che ha fatto la storia del pianismo caraibico: Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba con Trance.

     

    Un maestro e il suo allievo, diventato il secondo brillante come il primo, insieme oggi in Italia soltanto per Armonie d’Arte Festival e Umbria Jazz. Trance è un progetto a due piani che riunisce i principali esponenti viventi di due generazioni nella grande tradizione del pianoforte cubano. Come suggerisce il titolo, Trance è una collaborazione che parla di una profonda connessione con le forze spirituali che scorrono attraverso le molte lingue della musica. Ma il titolo allude anche alla conversazione musicale tra due giocatori e compositori brillanti, due uomini uniti da un grande feeling, legati da uno strumento e dall’intensità di un dialogo ritmico fra piano e forte che ha scritto sul pentagramma una grande storia di musica e amicizia.

     

    Chucho Valdes è semplicemente uno dei più influenti artisti cubani di sempre, nonché grande interprete della musica latina. Fondatore e leader degli storici Irakere, di cui recentemente è stato festeggiato il quarantesimo anniversario, ha ridefinito, non solo con Irakere ma anche con le altre band da lui formate e guidate successivamente, i tratti identitari della musica cubana degli ultimi anni introducendovi afro-jazz, rock, tradizioni popolari.

    Gonzalo Rubalcaba è di una generazione più giovane (è nato nel 1963 nell’Avana del dopo rivoluzione) ed ha alle spalle una eccellente formazione classica (diploma di composizione all’Istituto  di belle arti dell’Avana) ma nello stesso tempo ha assorbito fin da ragazzo il folclore caraibico ed il jazz americano. Da qui, una straordinaria abilità nel far coesistere ritmo e melodia che ha conquistato verso la metà degli anni ‘80 grandi jazzmen come Dizzy Gillespie e Charlie Haden ed il presidente di Blue Note, Bruce Lundvall.

     

    Un evento di richiamo internazionale, imperdibile e certamente meorabile, che il Festival diretto da diciassette anni da Chiara Giordano ha il grande onore di ospitare in un cartellone che fa parlare di sé ad ogni latitudine per il calibro dei suoi protagonisti. Il programma completo del Festival, che si conclude il 27 agosto con David Garret, passando per Hiromy ed Edmar Castaneda il 29 luglio, la Carmen originale di Bizet il 4 agosto, l’evento speciale dedicato a Natuzza con Alessandro Preziosi il 25 luglio, e molto altro ancora, sul portale www.armoniedarte.com con tutte le informazioni sulle date in costante aggiornamento. Ticketing sul circuito sicuro di www.geticket.it, sia on lineche nei punti vendita autorizzati.