• Home / CALABRIA / Reggio – 203° annuale fondazione dell’arma dei Carabinieri

    Reggio – 203° annuale fondazione dell’arma dei Carabinieri

    Si è celebrato oggi 05 Giugno 2017, a Reggio Calabria presso la Caserma “Fava-Garofalo” sede della Scuola Allievi Carabinieri della Città, il 203° annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, nel corso di una cerimonia militare alla presenza delle locali Autorità Istituzionali civili, religiose e militari dell’area metropolitana.
    Alla ricorrenza hanno preso parte i familiari dei Carabinieri “Vittime del Dovere”, gli orfani assistiti dall’O.N.A.O.M.A.C. e le rappresentanze delle varie Associazioni Nazionali Combattentistiche e d’Arma, con i rispettivi Labari, preceduti all’interno dell’aula polifunzionale intitolata al compianto Colonnello Cosimo Giuseppe FAZIO, dai Gonfaloni della Regione Calabria, dell’Area metropolitana e della città di Reggio Calabria.
    Nel corso della cerimonia presenti all’interno dell’aula tutte le rappresentanze dell’Arma territoriale, ed i reparti speciali operanti sul territorio dell’intera provincia.
    E’ stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA, il Comandante della Scuola, Col. Davide Rossi, ha letto l’Ordine del giorno del Comandante Generale di Corpo d’Armata dell’Arma Tullio DEL SETTE e successivamente ha preso la parola il Comandante Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, Colonnello Giancarlo Scafuri.
    Successivamente sono state tributate alcune ricompense ad altrettanti militari che si sono distinti in brillanti operazioni di servizio. (elenco in allegato 1)
    Un pensiero è stato dedicato ai militari caduti nell’adempimento del loro dovere.
    A far da corollario alla cerimonia, è intervenuto il Coro San Paolo diretto dalla Professoressa Carmen Cantarella accompagnato dai ragazzi dell’Orchestra dei Fiati “Concert Band” di Melicucco, diretta dal Maestro Maurizio Managò che oltre ad intonare la Fedelissima di Luigi Cirenei e l’Inno Nazionale, hanno deliziato i convenuti con due brani di cui il primo sui motivi del “Silenzio” ed il secondo “Introduzione e Marcia Trionfale tratta dall’Aida” di Giuseppe Verdi.
    La lettura della Preghiera del Carabiniere, da parte di un Allievo Carabiniere sulle note dedicate alla Celeste Patrona Protettrice dell’Arma, ha concluso la cerimonia.