• Home / CALABRIA / Guccione aderisce alla mobilitazione di Coldiretti

    Guccione aderisce alla mobilitazione di Coldiretti

    “Ho letto con molta attenzione la lettera nella quale Coldiretti chiama alla mobilitazione,affinché si possa innescare, come dice Pietro Molinaro (presidente Coldiretti Cslabria), <<un velocissimo cambiamento gestionale nell’azione di governo regionale da parte del presidente Oliverio, soprattutto nel comparto dell’agricoltura>>”.

    È quanto si legge nella lettera di Carlo Guccione al presidente di Coldiretti Calabria,  Pietro Molinaro. 

    “Sicuramente conosce – scrive Guccione rivolgendosi a Molinaro – le mie ripetute prese di posizione e iniziative non solo per denunciare ritardi ed errori ma anche per cercare di stimolare, attraverso precise proposte, l’azione fattiva del governo regionale. Un’azione amministrativa che, passata metà legislatura, non ha prodotto un profondo cambiamento e non ha generato sviluppo e lavoro, elementi alla base del programma del centrosinistra alle ultime elezioni regionali”. 

    “Non ho nessuna remora – si legge nella lettera di Guccione –  a condividere pubblicamente la piattaforma di Coldiretti e aderire in maniera convinta alla mobilitazione dell’otto giugno. Sento la necessità e la responsabilità di aderire alla mobilitazione di Coldiretti, anche in virtù del fatto che sono stato il primo eletto in Calabria alle elezioni regionali del 2014, e perché mi auguro che questa iniziativa serva a determinare una svolta nella nostra Regione. E’ cresciuto un clima di sfiducia verso il governo regionaleSi può riconquistare questa fiducia solo attraverso una svolta vera, individuando obiettivi e  priorità, rispondendo rapidamente e concretamente ai bisogni dei calabresi”.