• Home / CALABRIA / Regione – Conclusi lavori Terza Commissione consiliare

    Regione – Conclusi lavori Terza Commissione consiliare

    La terza Commissione consiliare ‘Sanità, Attività sociali, Culturali e Formative’, presieduta dal consigliere Michele Mirabello, ha concluso i propri lavori con le audizioni programmate ed incardinando quattro proposte di legge che saranno trattate nelle prossime sedute utili dopo un approfondimento dell’Ufficio legislativo di Palazzo Campanella.
    Larga parte della seduta, la Commissione l’ha dedicata all’incontro con il Comitato ‘Salviamo l’Ospedale Pugliese’ di Catanzaro, il cui presidente, l’avv. Francesco Pitaro, ha prospettato all’organo le ragioni della contrarietà alla soppressione dello storico nosocomio secondo le intenzioni del Commissario Scura. Pitaro ha consegnato alla segreteria della Commissione una petizione sottoscritta da 15 mila cittadini catanzaresi contrari all’ipotesi di ‘sopprimere alcuni reparti del ‘Pugliese’ per trasferirli nella nuova azienda ospedaliera ‘Dulbecco’ non appena saranno ultimati i lavori  della sede che dovrà ospitare tale nuova azienda ospedaliera’.
    Il vicepresidente della Commissione Sinibaldo Esposito ed il consigliere Domenico Battaglia, dopo avere solidarizzato con l’iniziativa del Comitato pro-Pugliese, d’accordo con il presidente dell’organo Michele Mirabello, hanno formalizzato una richiesta di invito al Commissario Scura affinchè sia audito sulla questione dalla Commissione.
    Successivamente, la Commissione ha ricevuto in audizione un folto gruppo di consulenti e professionisti che hanno ricevuto incarichi dalla Regione nel corso degli anni, i quali hanno depositato agli atti una richiesta di potere ancora avere rapporti di consulenza con l’Ente, su cui si dovranno pronunciare i dipartimenti competenti dell’esecutivo regionale.
    Ai lavori della terza Commissione, oltre il presidente Mirabello, hanno contribuito i consiglieri Greco, Battaglia ed Esposito. Nel corso della seduta, un minuto di raccoglimento è stato dedicato al ricordo della dipendente Lucia Di Lorenzo, prematuramente scomparsa, ed in servizio presso gli uffici della Commissione.