• Home / CALABRIA / Trasversale delle Serre, il Comitato dei cittadini non molla
    Anas (società del Gruppo FS Italiane) comunica che, sono stati aggiudicati tre lotti per i lavori di completamento della strada statale 182 ‘Trasversale delle Serre’ in provincia di Vibo Valentia. Gli interventi riguardano i lavori di completamento a suo tempo aggiudicati all’Impresa Cavalleri Infrastrutture s.r.l. fallita, e riguardano i lavori di costruzione del Tronco 1° 2° lotto tra lo Svincolo ‘Serre’ dell’A2 “Autostrada del Mediterraneo” alla strada provinciale ‘Fiume Mesima’; Tronco 1° Stralcio 2° Sp Fondovalle Mesima a Vidotto Scornari e i lavori del Tronco 3° Lotto° 2°da località Cimbello a Bivio Montecucco. L’appalto è stato aggiudicato al Consorzio Stabile A.R.E.M. Lavori S.C.A.R.L. con sede in Santa Maria Capua Vetere (CE), per un importo complessivo di circa 867 milaeuro. I lavori che saranno consegnati all’Impresa aggiudicataria dopo le Festività Pasquali, avranno inizio, con le prime attività propedeutiche per l’avvio del cantiere e l’allestimento delle aree, entro il mese di aprile 2018. L’apertura al traffico dei tratti connessi con i lavori inerenti al Tronco 1° 2° lotto e Tronco 1° Stralcio 2 è prevista entro tre mesi dalla data di avvio dei lavori.

    Trasversale delle Serre, il Comitato dei cittadini non molla

    Trasversale delle Serre, il Comitato dei cittadini non molla. “Da questo momento e fino a tutto il mese di giugno vigileremo quotidianamente per accertare il rispetto degli impegni presi da Anas”: è la dichiarazione ufficiale del coordinamento “Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato” che, intanto, annuncia per il prossimo 20 aprile alle ore 18.30, a Gagliato, la prima di una serie di assemblee pubbliche che toccheranno quasi tutti i comuni ricadenti sul tracciato della costruenda superstrada, eterna incompiuta calabrese. “Questa prima iniziativa – spiega una nota del Comitato – verrà realizzata in un luogo altamente simbolico, per noi. Il territorio comunale di Gagliato è, infatti, l’emblema della nostra protesta. Qui parte il primo svincolo sul lato jonico, praticamente finito da anni ma tutt’ora chiuso al transito veicolare. E qui c’è anche la tristemente nota bretella per Campo Petrizzi, abbandonata senza un perché. Due situazioni che vanno risolte nell’immediato”. Anas, con una apprezzata operazione di dialogo e trasparenza, si può dire che abbia “teso la mano” al Comitato, accettando di ricevere a Catanzaro i delegati del gruppo di mobilitazione per ascoltare le loro ragioni. E le principali istanze della protesta sono state recepite, tanto da trasformarsi in impegni ufficiali assunti davanti alla stampa (dal Tg3 Rai ai tanti media locali che hanno seguito con estrema attenzione la vicenda). Lo sblocco dei cantieri tra Chiaravalle, Argusto e Torre di Ruggiero è un altro risultato che il Comitato ha salutato con evidente soddisfazione. “La presenza di un alto funzionario Anas arrivato da Roma per affrontare il problema – continua la nota – rappresenta un ulteriore elemento di fiducia e garanzia, per noi. Ovviamente, adesso attendiamo i fatti con la massima vigilanza e attenzione. Puntualizziamo per l’ennesima volta che il Comitato non è un partito politico, e si scioglierà, non avendo più ragion d’essere, nel momento in cui la Trasversale verrà realizzata. Un plauso, infine, ai tanti sindaci che, in questi giorni, con estrema correttezza e senza voler strumentare l’agitazione popolare, hanno portato il loro sostegno ai cittadini in agitazione. Gli eventuali tentativi di qualche politico di accaparrarsi meriti non propri, del resto, risulterebbero piuttosto risibili se non addirittura controproducenti per quei soggetti che provassero ambizioni di visibilità e primogenitura, in questa fase del tutto inutili e fuori luogo”.