• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / “Leonida Edizioni” annuncia la stipula di un contratto di pubblicazione con la nota scrittrice libanese Joumana Haddad

    “Leonida Edizioni” annuncia la stipula di un contratto di pubblicazione con la nota scrittrice libanese Joumana Haddad

    La “Leonida Edizioni”, sebbene dalla piccola periferia di Reggio Calabria, ha sempre seguito ed inseguito una linea internazionale ed interculturale, come dimostrano il premio letterario internazionale “Gaetano Cingari”, bandito da oltre un decennio, ed il festival del libro all’aperto, “XENIA Book Fair,” in cui emerge e viene approfondito il tema dell’accoglienza ovvero dell’apertura ad orizzonti e culture di tutto il mondo.

    In questa precisa ottica si inserisce la collaborazione sinergica ed estremamente proficua che “Leonida” ha instaurato con la Repubblica della Georgia, che ha portato nel corso di quest’anno alla pubblicazione di un’antologia poetica di poeti reggini e georgiani, in una commistione di versi e tematiche disparate e allo stesso modo interconnesse.

    Sul solco di questa prospettiva culturale internazionale, che rappresenta, appunto, la stella polare della casa editrice reggina, si instaura l’avvio di una collaborazione, finalizzata alla pubblicazione, con la pluripremiata scrittrice libanese Joumana Haddad, attivista, scrittrice e giornalista libanese, accreditata dall’“Arabian Business” tra le personalità più influenti del mondo arabo.

    Il titolo dell’opera sarà Joumana Haddad, un’autobiografia in cui la scrittrice vincitrice del premio Arab Press Prize racconta la sua esperienza anche in scenari di guerra e la sua personale visione del mondo; il libro fa parte della collana “Vite Straordinarie”, sarà curato da Francesca Tuccio e Irene Piras e verrà presentato dalla stessa Haddad, la cui partecipazione era già stata annunciata a margine dell’edizione di quest’anno, in occasione dello “XENIA Book Fair 2022”.

    Si tratta di un traguardo di grande prestigio per la “Leonida Edizioni”, che mette sotto contratto una scrittrice di spessore internazionale già edita, in Italia, da Mondadori, e simbolo dell’attivismo femminile nel mondo arabo.

    Joumana Haddad: nata il 6 dicembre 1970 a Beirut. Responsabile delle pagine culturali del più importante quotidiano del suo paese, “An Nahar”, amministratrice dell’IPAF, la sezione araba del prestigioso “Booker Prize”, poetessa e narratrice, vincitrice nel 2006 dell’Arab Press Prize, traduttrice raffinatissima e poliglotta, è conosciuta dal pubblico italiano soprattutto per la sua

    partecipazione a numerosi Festival e per essere stata l’autrice di una serie di corrispondenze per il “Corriere della Sera” durante la guerra tra Israele e Libano, nel 2006.

    Ha all’attivo undici libri tradotti e pubblicati in tutto il mondo (in Italia da Mondadori) e diversi premi e riconoscimenti internazionali, ottenuti anche sul suolo italiano. È stata nominata dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ambasciatrice onoraria della cultura e dei diritti umani della città di Napoli nel Mediterraneo e ha ricevuto il Premio Rodolfo Gentili a Porto Recanati, perché “si batte per dar voce a tutte le donne, in particolare a quelle che voce ancora non hanno e non possono avere perché prigioniere di pregiudizi maschili”.

    Ha pubblicato, tra le varie opere, l’antologia poetica Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, dimostrando un particolare legame con la nostra poesia.