• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Per un dolce Natale le prelibatezze dei maestri pasticceri calabresi

    Reggio Calabria – Per un dolce Natale le prelibatezze dei maestri pasticceri calabresi

    Dalla passione per la tradizione e le “cose buone”, i dolci tipici calabresi arricchiranno le tavole di tantissimi italiani.

    Si prospetta un Natale di bontà con le specialità dei maestri pasticceri Domenico e Pietro Cilione e Bruno Sartiano, titolari della rinomata Pasticceria Bar San Francesco, un angolo di bontà per gli occhi e per il palato, uno dei principali punti di riferimento di Reggio Calabria, pronto a caratterizzare anche queste feste natalizie. Una lunga esperienza e l’amore per il confezionamento, nonché l’alta qualità dei prodotti enogastronomici e dei marchi più esclusivi, sono i punti di forza di un team di professionisti del settore.

    Ogni prodotto, dal panettone, ai petrali classici, al cioccolato, al pistacchio, al torrone friabile o morbido, farcito con nocciole, mandorle, bianco o ricoperto di cioccolato, impastato con zucchero o miele, è artigianalmente creato nel laboratorio interno con scrupolosa scelta delle materie prime utilizzate, seguendo l’antica tradizione della pasticceria italiana.

    Dal connubio di creatività, attenta selezione delle materie prime ed estrema cura del dettaglio posta nella realizzazione, ma anche seguendo la lievitazione naturale, i panettoni classici o ricoperti di cioccolato, noci e crema pistacchio, dall’impasto morbido e profumato, sono diventati nel tempo, il fiore all’occhiello dell’intera produzione.

    I dolci natalizi sono il frutto di una secolare tradizione che ne esalta fascino e prestigio ma, soprattutto, conquista da sempre grandi e bambini. L’arte pasticcera va preservata e fatta conoscere alle nuove generazioni: lo sanno bene i fratelli Cilione che, oramai da anni, insegnano ai giovani i loro segreti e un mestiere che comporta impegno e sacrificio.
    “Ogni nostra creazione che sia dolce o salata, non deve essere solo buona ma deve essere bella, elegante e coinvolgente. La tradizione ci viene insegnata e tramandata dalle vecchie generazioni di pasticceri – afferma il maestro Cilione – ma a questa, oggi, va aggiunta l’innovazione che ha segnato l’evoluzione della pasticceria. I giovani che vogliono intraprendere il mestiere del pasticcere, devono capire che non è il lavoro che viene descritto spesso dai mass media, un lavoro semplice e bello da fare, ma è frutto di un duro impegno che, spesso, ti costringe a lavorare quando gli altri si divertono. E’ ovvio che se si è accompagnati dalla passione, dall’amore di voler creare qualcosa di buono per gli altri, il sacrificio diventa più facile da gestire”.
    In ogni bontà dei maestri Cilione e Sartiano, spicca la creatività di veri artisti della cucina che portano in alto l’arte pasticcera, un’arte che si studia, si apprende e si tramanda, un sapere professionale legato a un settore artigianale in continua evoluzione.
    Ogni dolce della pasticceria San Francesco ha anche una componente artistica di forma, immagine e presenta tecniche decorative e una minuziosa “costruzione” che piace e sorprende chi lo deve acquistare e consumare. Ricercare la perfezione e non smettere mai è l’impegno che si riflette nella lunga carriera costellata di successi dei maestri pasticceri reggini, pronti con i loro dolci di Natale a condurci in un meraviglioso universo che coinvolgerà tutti i sensi.