• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – La Rassegna del Giornalismo Agroalimentare e Agroindustriale Pro Sud

    Reggio Calabria – La Rassegna del Giornalismo Agroalimentare e Agroindustriale Pro Sud

    Il 10, 11 e 12 settembre al Museo del Bergamotto di Reggio Calabria la “Rassegna di Giornalismo Agroalimentare e Agroindustriale Pro Sud”, l’evento che afferma l’esigenza e l’importanza di promuovere i prodotti identitari dei territori che sono baluardo del Made in Italy.

    Punta di diamante tra gli ospiti della rassegna Alfonso Iaccarino, grande nome della cucina mondiale, patron del ristorante “Don Alfonso 1890” due Stelle Michelin a Sant’Agata sui Due Golfi. 

    Tre giorni densi di contenuti, con interventi dei rappresentanti delle Istituzioni, delle associazioni di categoria, degli ITS Calabria e degli esperti di settore, che culmineranno con la premiazione di consorzi e giornalisti che si sono distinti per aver valorizzato il Sud, la sua enogastronomia e le sue produzioni agroalimentari: tra i giornalisti premiati l’inviato del Sole 24 ore Nino Amadore, la giornalista RAI Veronica Gatto, il coordinatore de Le Guide dell’Espresso Andrea Radic e il critico enogastronomico Lorenzo Sandano. I consorzi premiati sono quello della Liquirizia di Calabria, il consorzio della Pasta di Gragnano e quello del Pistacchio di Bronte.

    I riconoscimenti sono realizzati dal maestro orafo Gerardo Sacco, anche lui presente alla rassegna.

    Molte tra le migliori aziende del territorio esporranno e metteranno a disposizione i loro prodotti che saranno utilizzati durante i laboratori di cucina.

    L’evento diventa di tutto il Sud perché grandi ristoranti delle cinque regioni protagoniste della Rassegna prepareranno un piatto con gli ingredienti del territorio che sarà in carta, in limited edition, durante i tre giorni dell’evento: Don Alfonso 1890, Piazzetta Milù a Castellammare di Stabia (NA), Vitantonio Lombardo a Matera, Angelo Sabatelli a Putignano, Quintessenza a Trani, Il Cappero a Vulcano, La Capinera a Taormina, Shalai a Linguaglossa e La Calandra a Lampedusa oltre i calabresi Gambero Rosso, Ercole, Famiglia Barbieri, Me Restaurant e Officina del Gusto.