• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Passaggio della campana del Club Lions Villa San Giovanni Fata Morgana

    Passaggio della campana del Club Lions Villa San Giovanni Fata Morgana

    Si è tenuta nei giorni scorsi, in rigido protocollo COVID-19 la cerimonia, inconsueta perché contingentata, ma fortemente significativa e riservata ai soli soci, del passaggio della campana del Club Lions Villa San Giovanni Fata Morgana.

    La celebrazione dell’evento ha avuto una ambientazione suggestiva all’interno del gazebo, inserito in un paesaggio bucolico fortemente profumato di gelsomino, annesso al palazzo Scopelliti, sede sociale del Club.
    Quando si uniscono l’amore per l’Associazione, il rispetto e la cura dell’ambiente e delle regole, non può che venir fuori una splendida manifestazione improntata sul piacere e la gioia dello stare insieme.
    Il presidente uscente Franco Vitali, pur puntualizzando la particolarità dell’anno sociale dovuta alla pandemia, ha evidenziato la forte caratterizzazione degli ultimi interventi effettuati per consentire di affrontare le gravi situazioni di necessità delle istituzioni sanitarie e scolastiche con le donazioni di strumentazioni di supporto per sostenere le difficoltà urgenti.
    Tutti i soci si sono adoprati con grande spirito di servizio e grande disponibilità e la presenza della quasi totalità dei soci al passaggio del timone ne è stata la prova.
    L’ingresso di tre nuovi soci, di cui una proveniente dal mondo LEO, testimonia l’attenzione ad aprire lo scenario di servizio a professionisti capaci di dare un efficace contributo di idee e azioni. Nel ringraziare tutti coloro che lo hanno sempre affiancato ha rivolto un grato pensiero ai soci del Club Leo che hanno sempre condiviso tutte le iniziative Lions.
    Il presidente entrante Paolo Pensabene nel suo intervento ha richiamato i principi che ispirano le azioni dei Lions, rivolti al sostegno dei sofferenti, dei deboli e dei bisognosi. Sostegno mirato non solo ad affrontare le esigenze immediate ma indirizzato al superamento delle condizioni di assistenza. “La solidarietà è un valore comune e deve essere vissuta come un elemento fondante per tutti i soci Lions”.
    Nel ribadire che l’azione dei Lions esclude tassativamente il coinvolgimento della politica, ha precisato che il programma delle attività di servizio, avente ad oggetto soprattutto le situazioni di attenzione al territorio, che il Club, nell’ambito del proprio interesse, reputerà importanti, si declinerà nei prossimi incontri.
    Ha concluso invitando e incitando tutti a partecipare con lealtà e forte impegno a tutti gli interventi che saranno individuati e, riferendosi ai giovani soci, ha affermato che la loro presenza sarà per il Club una ventata di energia e forte sinergia.