• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Ammortizzatori sociali. Confcommercio – Filcams – Fisascat e Uiltucs di Reggio Calabria attivano una procedura semplificata per la consultazione sindacale

    Ammortizzatori sociali. Confcommercio – Filcams – Fisascat e Uiltucs di Reggio Calabria attivano una procedura semplificata per la consultazione sindacale

    CONFCOMMERCIO e le Organizzazioni sindacali FILCAMS – FISASCAT e UILTUCS di Reggio Calabria hanno attivato, in seno all’Ente Bilaterale, un importante strumento diretto ad agevolare le aziende del commercio reggine nella procedura di richiesta dell’Assegno Ordinario – FIS e, prossimamente, della Cassa integrazione in deroga. Le parti, con senso di responsabilità e spirito di servizio, hanno infatti attivato una procedura semplificata di consultazione sindacale che è obbligatoria per accedere agli ammortizzatori sociali.

     

    “Potere contare sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali anche in realtà imprenditoriali piccole è una misura importante che riconosce in questa difficilissima fase diritti anche a quelle aziende con pochi o pochissimi dipendenti. Aziende che sono poi il cuore dell’economia reggina in totale sofferenza”.  A commentare questa possibilità prevista dal dl 18 del 17 marzo 2020 (Cura Italia) è il Presidente della Confcommercio Gaetano Matà che, soprattutto, è felice di avere messo a punto grazie ad un grande lavoro di squadra con la Filcams CGIL, la Fisascat CISL e la Uiltucs UIL una procedura semplificata per consentire di adempiere agli obblighi di legge relativi alla fase di informazione e consultazione sindacale in tempi celeri.

     

    L’art. 19, dl 17 marzo 2020 n. 18 – Cura Italia – prevede la possibilità di accedere all’assegno Ordinario anche per i lavoratori dipendenti presso datori di lavoro iscritti al Fondo di integrazione salariale (FIS) che occupano mediamente più di 5 dipendenti. La norma prevede un obbligo di informazione e consultazione sindacale che tutte le parti, in questa fase emergenziale, hanno ritenuto doveroso velocizzare il più possibile attraverso la costruzione di una specifica procedura ed il coinvolgimento dell’Ente Bilaterale che fornisce anche l’assistenza necessaria e consulenza sugli ammortizzatori sociali da attivare.Le parti condividono che le stesse modalità, laddove necessario, saranno utilizzate anche perl’attivazione della CIG in deroga, fondamentale perchè offre tutela alle realtà con meno di 5 dipendenti, ma ancora non fruibile in attesa del riparto delle risorse tra le regioni, della definizione delle Linee Guida regionali e dell’attivazione della procedura telematica.

     

    Matà ringrazia i colleghi Samantha Caridi, Rita Raffa e Sabrina De Stefano, segretari provinciali delle tre sigle sindacali che firmano il CCNL Confcommercio, che hanno compreso in maniera assai responsabile l’importanza di aiutare con spirito di servizio e con tutti gli strumenti possibili le aziende locali. “Solo lavorando in rete, scambiandoci informazioni e condividendo saperi possiamo sperare di affrontare una crisi che si preannuncia gravissima. Oggi abbiamo fatto assieme qualcosa di utile per il territorio assieme ai sindacati della Triplice ed anche grazie al confronto con i Consulenti del Lavoro che, come noi, sono in prima linea per provare a dare risposte ad aziende e lavoratori in un momento di estrema confusione”.

    Per informazioni sulle procedure di accesso ammortizzatori sociali è possibile rivolgersi alla segretaria dell’Ente Bilaterale 0965.330853 o scrivere a info@ebtds.it