• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Vibo Valentia – Alla Biblioteca Comunale la presentazione del servizio per i non vedenti

    Vibo Valentia – Alla Biblioteca Comunale la presentazione del servizio per i non vedenti

    L’assessorato alla cultura invita tutti gli organi di Informazione per lunedi’ 11 novembre, alle ore 10.30, alla Biblioteca Comunale, per presentare agli utenti il progetto/servizio “Un Libro Per Tutti”.

    La Biblioteca Comunale, grazie a questo progetto innovativo, sarà la prima in Calabria a disporre di una serie di strumenti atti a renderla fruibile ai Ciechi e agli Ipovedenti.

    Il progetto messo in campo dal Comune di Vibo Valentia, in collaborazione con l’U.I.C.I (Unione italiana ciechi ed Ipovedenti) permetterà, infatti, di realizzare l’inclusione sociale in una biblioteca di pubblica lettura, partendo anche dalla considerazione che la lettura è uno strumento fondamentale di informazione, sviluppo del sapere, di circolazione delle idee e di socializzazione culturale.

    Proprio contro l’emarginazione culturale è teso questo tipo di intervento che sarà sviluppato attraverso uno spazio attrezzato con delle nuove postazioni informatiche. scanner, ingranditori e strumenti di moderna innovazione tecnologica che permetteranno a chi ha problemi di cecità o ipovisione di accedere ai testi.

    Elemento di fondamentale importanza dell’iniziativa, attraverso la collaborazione della UICI l’idea di registrare in “audiobook” opere della narrativa “calabrese” ed offrirli, quindi, alla “lettura-ascolto” ad un’utenza che finora è stata impossibilitata a recepirli. Facendo un’apposita ricerca, infatti, si è notato che ad oggi non vi è nemmeno un volume “calabrese” o di autori calabresi registrato in audio.

    I dettagli del nuovo servizio offerto dalla Biblioteca Comunale, saranno appunto descritti nell’apposita conferenza stampa di presentazione di lunedì 11 Novembre, alla presenza del sindaco Maria Limardo, degli assessori comunali alla Cultura Daniela Rotino, all’Innovazione Tecnologica Michele Falduto e alle Politiche Sociali Franca Falduto e i rappresentanti della U.IC.I.