• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Demetra presenta il progetto Artefici del nostro futuro

    Reggio Calabria – Demetra presenta il progetto Artefici del nostro futuro

    Mercoledì 13 novembre, alle ore 15:30, presso la sala “V. Mondello” del Seminario Arcivescovile di Reggio Calabria, in occasione del convegno dal titolo “Migranti di ieri e di oggi: tra presente passato e futuro”, la cooperativa sociale Demetra presenterà il progetto “Artefici del nostro futuro sulle orme del Beato Giovanni Battista Scalabrini”, finanziato dalla CEI – Conferenza Episcopale Italiana.

    In occasione del convegno, al quale interverrà Cristina Ciccone, Presidente della Cooperativa Demetra, sarà proiettato un video, realizzato dalla fotografa e videomaker Paula Kajzar che racconta il progetto, grazie al quale sono stati coinvolti 20 giovani migranti in percorsi di orientamento, formazione e inserimento lavorativo.

    Non un modello di semplice assistenza, bensì una modalità nuova di empowerment delle persone basata sulla formazione e sull’orientamento al lavoro verso il comparto agricolo e zootecnico, sperimentando un nuovo modello di agricoltura: l’agricoltura sociale su un terreno confiscato alle mafie, a Melito Porto Salvo.

    Grazie ad “Artefici del nostro futuro” si uniscono, quindi, due obiettivi generali molto importanti: da un lato la valorizzazione dell’agricoltura intesa come volano di sviluppo economico per la Calabria, su terreni liberi dal giogo mafioso; dall’altro l’inclusione lavorativa e sociale di soggetti vulnerabili e svantaggiati, migranti, che finalmente trovano riscatto in un percorso di reale emancipazione personale, economica e sociale.

    La cooperativa sociale Demetra ha inteso puntare su due aspetti molto importanti: l’alta professionalità di una equipe in grado di prendere in carico ogni beneficiario sotto ogni aspetto, dall’accoglienza pratica con il soddisfacimento dei bisogni primari all’orientamento, dalla formazione all’inserimento lavorativo, dalla alfabetizzazione alle cure sanitarie; il secondo aspetto è la forza delle relazioni e la messa in rete di più soggetti, su un territorio spesso purtroppo troppo disgregato.

    Già da diversi anni la Cooperativa Sociale Demetra, socia del Consorzio Macramè, si occupa della cura e della manutenzione del terreno confiscato sito a Placanica, nel comune di Melito Porto Salvo (RC). Una sfida impegnativa per la cooperativa che, nonostante le difficoltà e gli imprevisti, tipici di un territorio complicato come quello dell’area grecanica della provincia di Reggio Calabria, non ha mai arrestato il proprio impegno sposando il modello dell’agricoltura sociale. Oggi, grazie anche al progetto “Artefici del nostro futuro”, sul terreno confiscato di Placanica è sorta una fattoria sociale. Il gruppo di migranti, affiancato dall’equipe della cooperativa Demetra, ha quotidianamente la possibilità di misurarsi sul campo, formarsi, orientarsi materialmente al lavoro, sperimentando tutta una serie di attività del settore agricolo e zootecnico.

    Il Convegno sarà seguito da un piccolo rinfresco.