• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Polistena (RC) – Al Rechichi si studia per diventare “Cittadini del mondo digitale”

    Polistena (RC) – Al Rechichi si studia per diventare “Cittadini del mondo digitale”

    La formazione a tutto campo sin dai primi mesi di scuola per gli studenti del Liceo “Rechichi”.

    Sono già partiti, infatti, dal mese di settembre, i corsi finanziati dal Miur con i Fondi Strutturali Europei (FSE) e organizzati all’interno dei Programmi Operativi Nazionali  (PON), Azione 10.2.2A.

    Sviluppo del pensiero logico e computazionale, della creatività digitale e delle competenze di “cittadinanza digitale”, alla base delle lezioni alle quali stanno partecipando oltre quaranta studenti dell’istituto, selezionati tra le classi del biennio e del triennio.

    Elementi di programmazione e web per il primo modulo,di taglio più scientifico, comunicazione e competenze di cittadinanza digitale, con particolare riferimento all’uso consapevole di internet e dei social network, per il secondo.

    «Si tratta di competenze che non possono mancare ai nostri giovani – spiega il dirigente scolastico, Professoressa Francesca Maria Morabito. Le istanze per colmare questo aspetto della preparazione vengono direttamente dai nostri studenti, consapevoli che queste esperienze formative costituiscono un valore aggiunto, non solo sul piano della conoscenza, ma soprattutto su quello degli sbocchi professioni. Senza considerare che – aggiunge Morabito- si tratta di conoscere aspetti di un mondo, quello informatico, vissuto in prima persona dalle nuove generazioni, spesso ignari dei rischi e delle problematiche ad esso connessi».

    Domenica Naso, Caterina Laversa e Giovanna Sabatino, Giovanni Giannini ed Emanuela Martino i tutor e gli esperti delle lezioni dal Liceo.

    Ma non sono solo queste le novità per il “Rechichi” nell’ambito dei programmi PON.

    Quindici studenti del Liceo saranno, infatti, ospitati a Dublino nei mesi di novembre e dicembre, per “Europe for youngcitizens” lo stage all’estero, connesso al PON “Più vicini all’Europa -modulo “Le parole della Cittadinanza”, tenutosi nel maggio dello scorso anno.

    A questo seguiranno altre due esperienze formative, una sull’orientamento universitario da svolgersi entro il mese di dicembre e l’altra sulle competenze di base, in corso di programmazione e attivata a partire dal mese di gennaio.